Direttore responsabile Maria Ferrante − martedì 25 giugno 2019 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DIRITTI DEI CITTADINI - SERVIZI PUBBLICI - LANDINI (CGIL): MIGLIORI SERVIZI PER TUTTI. FURLAN (CISL): RISORSE E NUOVE ASSUNZIONI. BARBAGALLO (UIL): FONDAMENTALE APRIRE SUBITO TRATTATIVE"

(2019-06-07)

In piazza per cambiare, perché c’è bisogno di migliori servizi pubblici per tutti. Questo l’obiettivo della manifestazione unitaria di domani 8 giugno a Roma”. Così il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, in un video messaggio a sostegno della manifestazione nazionale ‘Il futuro è servizi pubblici’ promossa da Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl e Uil Pa e in programma domani a Roma con corteo da piazza della Repubblica alle ore 9 e comizi conclusivi in piazza del Popolo

“Perché – aggiunge – per avere il diritto alla salute e all’istruzione, per avere più sicurezza sui luoghi di lavoro e un sistema pubblico che funzioni meglio, c’è bisogno che chi ci lavora abbia dei diritti: non sia precario, abbia uno stipendio adeguato e contratti adeguati”. Così come, prosegue Landini, “c’è bisogno anche che ci lavorino più persone, che si facciano assunzioni, che si investa, con meno privatizzazioni e più servizio pubblico, e che si rinnovino tutti i contratti”. Per queste ragioni, “la battaglia che facciamo è per tutto il paese, perché uniamo la lotta per i diritti nel lavoro alla qualità dei servizi che debbono essere garantiti a tutte le persone. Venite in piazza del Popolo a Roma perché abbiamo bisogno di cambiare tante cose”, conclude Landini.

Per la leader della Cisl Furlan all’ Esecutivo si chiede “il rinnovo dei contratti della PA ma soprattutto risorse e nuove assunzioni urgenti per garantire i servizi pubblici perché manca troppo personale nei nostri Comuni, nelle scuole, nella sanità, nei nostri ospedali dove si chiamano medici in pensione mentre molti giovani attendono di lavorare. La Pubblica Amministrazione è essenziale per le persone e come tali sono essenziali gli uomini e le donne che vi lavorano”

"Abbiamo bisogno di una Pubblica amministrazione efficiente che, anche attraverso la contrattazione, diventi l’orgoglio del nostro Paese" sostiene Carmelo Barbagallo. "Affinché ciò accada, è necessaria una riforma che sia condivisa da tutti i soggetti coinvolti e interessati, anche perché non è possibile che, prima, un Governo tessa la tela e, poi, il successivo la scucia. In questo quadro, è prioritaria la valorizzazione del lavoro pubblico e, dunque, è fondamentale che questo Governo apra subito le trattative per il rinnovo dei contratti del settore. Il recupero del potere d’acquisto dei lavoratori, oltreché dei pensionati, è un passo necessario per la ripresa della nostra economia.(07/06/2019-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07