Direttore responsabile Maria Ferrante − giovedì 29 giugno 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

FISCO E TRIBUTI - V. MIN.ECONOMIA CASERO A TELEFISCO "IL SOLE 24 ORE" : " NO AD AZIONI CORRETTIVE CHE RALLENTINO CRESCITA". NOVITA' IN ARRIVO FRA FATTURAZIONE ELETTRONICA E STUDI DI SETTORE..."

(2017-02-02)

  Oggi, nel corso dell'iniziativa de Il sole 24 ore "Telefisco 2017" dedicato alle novità fiscali di inizio anno, sono intervenuti il Direttore dell’Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi,  il Viceministro dell'Economia e delle Finanze Luigi Casero e il  Presidente eletto del Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti e Esperti Contabili Massimo Miani .

Riguardo alle richieste della Commissione Europea sui conti pubblici italiani il V.min. Casero ha rassicurato su una possibile azione correttiva da parte del Governo italiano: "Pensiamo che la crescita sia il punto di debolezza non solo nostro, ma di tutta l'Europa", dunque "non possono essere prese azioni correttive che possano frenare, o rallentare la crescita".

"Esistono delle contingenze gravi, pesanti, che stanno colpendo il nostro Paese, a cominciare dal terremoto, ha proseguito Casero: "è una sciagura che ha colpito il nostro Paese, che deve riguardare il nostro Paese in prima persona. Ce ne facciamo carico, però, nello stesso tempo, l'Europa deve capire che queste emergenze sono la priorità in questo momento" per "dare una vita migliore ai cittadini" che ne subiscono le conseguenze.

Sul fronte "Milleproroghe"  Casero ha spiegato nel corso di Telefisco 2017 "Verrà presentato un emendamento che permetterà di avere un rapporto fra bilancio civilistico e bilancio fiscale", in considerazione della "evoluzione della normativa europea", dunque "lo Stato italiano deve adeguarsi". Ed ha precisato che la norma correttiva "non si è riusciti, per motivi tecnici, ad inserirla in prima battuta nella Legge di Bilancio", che "è stata approvata senza emendamenti al Senato", mentre adesso "penso che nel Milleproroghe riusciremo ad inserirla". Si tratta, aggiunge, di una modifica "voluta da tutte le categorie economiche e sociali" e "da quelle politiche".

Nel Milleproroghe, inoltre, ci dovrebbero essere novità sulle comunicazioni Iva trimestrali: "fondamentalmente, l'ipotesi su cui stiamo lavorando (insieme all'Agenzia delle Entrate, ndr) è quella di mantenere una periodicità trimestrale delle comunicazioni Iva, in modo tale da affrontare il tema dell'evasione da riscossione, che è ancora molto alta". ha affermato il viceministro dell'Economia Luigi Casero, intervistato da Telefisco del Sole 24 ore, aggiungendo che si punta, invece, ad "arrivare ad una semestralità per quel che riguarda l'invio dei dati delle fatture nel 2017", così da "vedere, in via sperimentale, come funziona questo sistema che porta ad un incrocio preventivo dei dati fra fatture emesse e fatture ricevute", ma favorisce anche, chiude, "un dialogo fra Amministrazione (finanziaria, ndr) e contribuente".

L'obiettivo comunque è l'ampliamento della fatturazione elettronica: "Il Fisco italiano fa in digitale tutto il sistema dei pagamenti, tutto il sistema dell'invio delle dichiarazioni e, adesso, anche quello della Dichiarazione precompilata (dei redditi, ndr). Tutta questa serie di passaggi e quelli successivi che dovranno confluire verso la fatturazione elettronica hanno fondamentalmente due grandi attori: l'Agenzia delle Entrate ed i professionisti" che "sono diventati l'elemento-motore, giocando un ruolo di intermediario", prosegue.
"Nelle prossime settimane apriremo un tavolo specifico fra Agenzia, professionisti, associazioni di categoria e Confindustria", nella consapevolezza, spiega Casero, che "la fatturazione elettronica semplifica molto il quadro e permette di svolgere al professionista un'azione di consulenza e all'impresa di semplificazione sui dati".

Infine, Casero annuncia entro un mese 'road map' novità studi settore: "“Lo studio di settore diventa indice di fedeltà fiscale ed elemento di 'compliance' e, pertanto, il Fisco analizza questi dati, inserendo il contribuente in una serie di 'caselle'. Il periodo sarà un periodo molto più lungo di analisi, quindi verrà un po’ analizzata la vita del contribuente. Il contribuente che andrà in alcune caselle elevate non avrà più tutta una serie di elementi. Quindi non sarà più soggetto a controlli, su questo stiamo individuando come fare, e potrà avere una serie di altri vantaggi. Ad esempio rimborsi molto accelerati e così via.
Con questo sistema dovremo individuare il contribuente fedele", che “potrà avere tutta una serie di vantaggi” e, invece, “soffermare l'attenzione sul contribuente infedele”, sul quale “ci saranno analisi e controlli”. Con queste parole il viceministro dell'Economia Luigi Casero ha illustrato a Telefisco del Sole 24 ore lo scenario successivo al superamento degli studi di settori, chiarendo che si tratterà "non più di uno strumento di accertamento, ma uno strumento per stabilire la fedeltà”. “Si sta portando avanti la procedura, naturalmente questa viene incrociata con la Sose, la società del Tesoro che analizza tutti questi i dati - conclude - e penso che, nel giro di un mese, potrà essere presentata una 'road map' con i tempi di questa riforma che noi riteniamo sia fondamentale per le politiche fiscali del Paese”. (02/02/2017-ITL/ITNET)


Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07