Direttore responsabile Maria Ferrante − lunedì 18 dicembre 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

PATRONATI ITALIANI NEL MONDO - DALL' INCA CGIL: "SUSSULTI MEDIATICI E... NON SOLO...SUL CASO GIACCHETTA: ABBIAMO PARLATO E PRESENTATO DOCUMENTAZIONE NELLE SEDI ISTITUZIONALI OPPORTUNE"

(2017-04-13)

  "Siamo ormai abituati al fatto che, ad ogni singolo sussulto mediatico del signor Tommasini, la coppia di Senatori della Repubblica Micheloni e Di Biagio reagisca  con interrogazioni parlamentari o comunicati o creazioni di Comitati, audizioni, relazioni presso lo stesso Senato della Repubblica –sarà bene ricordarlo: attraverso mezzi e risorse pubbliche.
Siamo abituati alle loro fantasiose ricostruzioni della vicenda, al loro tentare quotidianamente di addossare responsabilità all’INCA o alla CGIL (responsabilità, in otto anni, mai stabilite da nessun tribunale, né in Italia né in Svizzera)." Lo afferma  una nota stampa odierna  del Patronato INCA CGIL in riferimento all'iniziativa parlamentare - interrogazione dei sen. Di Biagio(AP/Estero)  e Micheloni (PD/Estero), che ha fatto seguito ad una trasmissione televisiva de Le Iene" sul "caso Giacchetta".  (vedi: http://www.italiannetwork.it/news.aspx?ln=it&id=45801)

La nota del Patronato, che fa seguito ad una ripresa dell'attivita' mediatica sull'argomento, prosegue affermando "Siamo abituati al loro ostentato interesse per le vicende organizzative esclusivamente interne alle nostre strutture: strutture delle quali non fanno parte a nessun titolo, né loro né i loro eventuali “informatori”.  Ma del resto ciò è palese dalle clamorose “inesattezze” con le quali –appunto- ne parlano." 

E la nota aggiunge "Sappiamo che è superfluo ripeterlo soprattutto a loro, visto il disinteresse mostrato fino ad ora: tali strutture operano da 70 anni in Italia e all’Estero in piena conformità comprovata ad ogni legge –sia italiana che locale. Conformità comprovata, ispezionata, certificata annualmente da autorità italiane ed estere."

Quindi sottolinea "Siamo abituati al fatto che prendano per verità le “vox populi” (come scritto nella loro stessa relazione al termine di un indagine di ben due anni col Comitato per gli Italiani all’Estero del Senato –anche qui, tramite risorse pubbliche) o i servizi di trasmissioni di intrattenimento, montati estrapolando frasi dal contesto, aggiungendo commenti fuori campo o addirittura rumori di fondo ad effetto comico. E siamo abituati al fatto che invece ignorino ogni volta i nostri resoconti scritti, le audizioni formali che abbiamo sostenuto, i testi legali delle sentenze che sono di dominio pubblico e che –nel loro ruolo di Senatori della Repubblica- hanno sempre ricevuto: anche direttamente da noi."

Anche se aggiunge "I fatti, spesso, sono più complicati e anche noiosi di un “pezzo” di intrattenimento." E  "per rispetto  alle vittime di Antonio Giacchetta (vittime e colpevole certificate in una sentenza penale), per rispetto alla magistratura e alle autorità indaganti, per rispetto alle istituzioni e per rispetto alla nostra storia e al nostro onore, noi continueremo solo ad attenerci ai fatti.
  E proprio per questo rispetto, in tutti questi anni, l’INCA CGIL ha scelto di non alzare mai i toni, di non replicare, di non intervenire anche quando le affermazioni delle vittime di Antonio Giacchetta sono state nei nostri confronti non veritiere, ingiuriose e talvolta calunniatorie. Avremmo potuto raccontare di cause risarcitorie  intentante contro l’INCA CGIL da parte di dirigenti di certi Comitati, cause decadute perché il querelante si scopriva già risarcito dalle Casse Svizzere...per cause su mandato di cittadini già deceduti....
Di ciò, e di molto altro, afferma la nota,  abbiamo parlato e presentato documentazione solo nelle sede istituzionali opportune: anche al Comitato per le Questioni degli Italiani all’Estero, presieduto dal sen. Micheloni e del quale il sen. Di Biagio fa parte."   
Per cui, conclude la nota DELL'INCA CGIL "Ci chiediamo se due Senatori così esperti, arrivato Di Biagio già alla seconda legislatura e Micheloni addirittura alla terza, non abbiano in tutto questo tempo trovato un  modo più costruttivo di aiutare i nostri connazionali all’Estero se non tentando quotidianamente la solita polemica politica contro l’INCA e contro la CGIL"." (13/04/2017-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07