Direttore responsabile Maria Ferrante − venerdì 23 giugno 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DONNE - VIOLENZA: DALLA CALIFORNIA IN SARDEGNA PER SENSIBILIZZARE CONTRO LA VIOLENZA. L'IMPEGNO DELLE DONNE SARDE NELL'ISOLA ED ALL'ESTERO IN PRIMA LINEA

(2017-04-19)

  La Sardegna  in prima linea per fermare la violenza sulle donne, ma non solo. Ed in questa imprescindibile  battaglia anche le scuole, importante presidio sociale  sono coinvolte le scuole.
  E' di questi giorni un'iniziativa a Nuoro che ha coinvolto i giovani della Scuola d'Arte in  "Don't touch my brain", Non toccare la mia mente" performance di sagome di corpi assassinati a terra disegnati con gessetti colorati, che simulano la scena di un delitto e le rilevazioni della scientifica. Ma non solo, fanno parte della scena  abiti da sposa da uomo e da donna appesi alle finestre, perché è tra le quattro mura che le donne trovano la morte per mano di un uomo.

L'iniziativa è nata, in verità  a Monterey, in California, ed è arrivata a San Teodoro, passando per Nuoro, Olbia, Onifai per denunciare la violenza e il femminicidio. A portarla in Sardegna Nietta Condemi De Felice, artista originaria di Orune, ideatrice  della performance assieme a Sebastiana Falchi Martinez, fotografa sassarese che vive in California.

Per lei importante è parlarne e partecipare. E, non c'è' dubbio, oltre a parlarne  sono in molti a stendersi a terra per far disegnare la propria sagoma e testimoniare la necessità di un'ampia sensibilizzazione su un tema che va ben al di là di qualche semplice episodio per divenire un fenomeno in crescita in una società che si protesta "civile"

In prima linea la giornalista Carmina Conte, fra le fondatrici di "Heminas" pagina facebook  decisamente molto attiva e partecipata sia sui temi della violenza sulle donne che sulla valorizzazione delle donne in tutti i campi.  Pagina nata da un'idea di Anna Maria Busia, consigliera regionale della Sardegna, eletta nelle fila del' ex Centro democratico, e promotrice della legge nazionale sulla tutela dei figli delle vittime di violenza.

Prossima, intanto, l'iniziativa a San Teodoro, dove il 21 aprile, in piazza Gallura al Teatro comunale, si terrà  un convegno coordinato dalla giornalista Carmina Conte dedicato proprio a "La violenza e gli effetti collaterali sugli affetti e sulla società". Intervengono l'antropologo Bachisio Bandinu, la naturopata Patrizia Cossu, la scrittrice Giovanna Mulas, l'avvocata Mariagrazia Corrias, la psicologa Carla Concas e la presidente del Centro anti-violenza di Olbia Patrizia Desole.(19/04/2017-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07