Direttore responsabile Maria Ferrante − martedì 22 agosto 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DONNE - LAVORO - III GIORNATA DELLE LAVORATRICI BADANTI IN SARDEGNA: A CAGLIARI IL 14 MAGGIO PROMOSSA DA ASSOC.CITTADINI DEL MONDO, BIBLIOTECA RUSSOFONA, CENTRO LINGUA RUSSA E SLAVA

(2017-05-11)

Cagliari domenica 14 maggio “Giardino sotto le mura”, pomeriggio di musica con gli artisti bielorussi per la Festa della Mamma e la III Giornata delle Lavoratrici Badanti in Sardegna. E’ ormai una tradizione per Cagliari, molto attesa dalla vasta comunità immigrata proveniente dall’Europa dell’Est e da tanti sardi. Ne da notizia Carlo Altea,  Presidente dell'Associazione  cittadini del mondo onlus.

Un'occasione di conoscenza reciproca per festeggiare tutte le mamme, quelle che hanno la fortuna di avere i loro figli vicino e quelle che l’emigrazione ha portato lontano dai propri cari, ma che con i loro prezioso lavoro si prendono cura dei nostri anziani e mantengono forti i legami con la propria famiglia e la sostengono con le loro rimesse.

A Cagliari, domenica 14 maggio nel “Giardino sotto le mura” in Viale Regina Elena, dalle 15:00 alle 18:00 si celebra la Festa della Mamma e la III Giornata delle Lavoratrici Badanti in Sardegna.

Protagonista il complesso “Vuray” uno dei gruppi emergenti del panorama musicale bielorusso: violino, chitarra elettrica, ghironda, percussioni, contrabasso, strumenti a fiato slavi, voci.
Cinque giovani musicisti professionisti di talento, una serie di strumenti classici, popolari, medioevali, moderni sapientemente assemblati dentro ritmi capaci di trasformare le melodie della tradizione popolare in ritmi moderni che non perdono però le loro radici più genuine. La tournee del gruppo “Vuray”, rientra, inoltre, nel circuito “2017 Anno della Cultura Bielorussa in Sardegna” promosso da molteplici organizzazioni della nostra regione per festeggiare i 25 Anni dell’Accoglienza del progetto Chernobyl.

Farà parte del pomeriggio di festa, non solo il concerto degli artisti bielorussi, anche momenti di gioco, balli di gruppo così da imparare, tutti insieme giocosamente, i passi di alcune delle danze tipiche dell’Europa orientale e canti di gruppo con le melodie più orecchiabili.

Nell’ambito della Festa si prevede anche l’esibizione di esponenti della comunità proveniente dall’Europa orientale che in tutti questi anni, nella nuova realtà sarda, hanno continuato la propria attività in campo artistico arricchendo il tessuto culturale del territorio.
 
La manifestazione “Festa della Mamma e III Giornata delle Lavoratrici Badanti in Sardegna”, è promossa dall’Associazione Cittadini del Mondo Onlus, la Biblioteca russofona “Rodnoe Slovo”, il Centro di Lingua Russa e Cultura Slava, nell’ambito del progetto “Conoscere per sostenersi insieme”, con il sostegno della Fondazione di Sardegna e il patrocinio del Consolato onorario della Repubblica Belarus in Cagliari.

Un festa che vuole mettere in evidenza, l’importante ruolo sociale svolto dalle lavoratrici badanti, per la gran parte straniere e provenienti dall’Europa Orientale ed ex URSS, spesso madri e  giovani nonne che hanno lasciato i loro figli in patria per emigrare alla ricerca di un lavoro. Donne alle quali sempre più sardi affidano la cura dei propri genitori anziani e nonni.  Donne che stanno vicine alle persone a noi più care 24 ore su 24, condividono lo stesso tetto e diventano, spesso, parte integrante delle nostre famiglie. (11/05/2017-ITL/ITNET)                                                                                                                         

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07