Direttore responsabile Maria Ferrante − martedì 22 agosto 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

IMPRESE ITALIANE NEL MONDO - AL VIA "PERCORSO USA": OPPORTUNITA' DI BUSINESS PER LE AZIENDE LOMBARDE A NEW YORK

(2017-05-19)

Prenderà il via lunedì 22 maggio il “Percorso Usa”: opportunità di business per le aziende lombarde a New York.

Promos, Azienda Speciale per le Attività Internazionali della Camera di commercio di Milano ha organizzato un percorso di internazionalizzazione per 20 imprese lombarde che operano nei seguenti settori: infrastrutture e costruzioni, design, arredo, agroalimentare e agroindustria, meccanica, farmaceutico, chimico e cosmesi, ambiente, energia e sviluppo sostenibile, moda e tessile. Le imprese sono di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Monza, Pavia e Varese. L’iniziativa permette alle aziende lombarde coinvolte di valutare le opportunità di business nella Grande Mela grazie all’organizzazione di circa 120 incontri b2b con operatori locali.

L’iniziativa, che si inserisce nell’ambito del progetto "Percorsi di accompagnamento in mercati strategici per il sistema economico lombardo", voluto da Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia e realizzato da Promos - azienda speciale della Camera di commercio di Milano per le attività internazionali, prevede entro la fine del 2017 altri percorsi di formazione sull’internazionalizzazione finalizzati ad approfondire la conoscenza e la penetrazione su mercati considerati strategici per le aziende lombarde. Si tratta di: Argentina, Kazakistan, Emirati Arabi e Vietnam. Quello dedicato agli Stati Uniti è il settimo percorso realizzato dopo quelli dedicati a Marocco, Iran, Kenya, Sud Africa, Canada e Cina.

Scambi per la Lombardia. Tra Lombardia e Stati Uniti ci sono 11 miliardi di scambi nel 2016 su 51 in Italia. Con 3 miliardi di import e 8 di export, la Lombardia pesa sui 14 miliardi di import nazionali e sui 37 di export. Esporta soprattutto macchinari (2 miliardi), prodotti tessili (1 miliardo) e metalli (1 miliardo) mentre importa articoli farmaceutici (700 milioni) e sostanze e prodotti chimici (oltre 400 milioni). Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano e della sua azienda speciale Promos per i rapporti internazionali sui dati Istat per l’anno 2016. Milano è prima per interscambio (quasi 6 miliardi - di cui 2 di import e quasi 4 di export - il 52,7% regionale nel 2016), seguita da Bergamo (10,2%), Brescia (9,4%), Monza e Brianza (8,2%) e Varese (6%). Si registra un boom degli scambi a Mantova (+100,9% l’import, +22,1% dell’export). Sono circa 8 mila le imprese lombarde che esportano verso gli USA, di cui 3 mila a Milano, quasi mille a Brescia, Bergamo, Monza e Varese. Quasi 200 mila le operazioni di export realizzate in un anno con gli Stati Uniti, di cui 126 mila a  Milano, circa 10 mila a Bergamo, Brescia, Monza, Varese e Como.

Nel settore alimentare (472 milioni di export nel 2016 e 47 milioni di import in Lombardia), i latticini sono tra quelli più redditizi in Lombardia nel 2016 raggiungendo i 40 milioni di export, in crescita del 13,5% rispetto all’anno precedente. Ma anche l’export di carni (29 milioni) e di caffè (22 milioni, +8,4%). In forte crescita anche l’export degli elementi destinati agli animali e le altre preparazioni alimentari.
Nel settore delle costruzioni e arredo ci sono 262 milioni di export di mobili, + 11% e 53 milioni di export nelle costruzioni prefabbricate, +14,2%.

Nel settore dei macchinari (export di 1,9 miliardi), Milano capolista nell’esportazione di apparecchi specializzati per particolari industrie (153 milioni), apparecchi industriali per uso generale (500 milioni) e attrezzature per le telecomunicazioni (128 milioni).
Nel settore tessile e della moda in Lombardia l’esportazione di vestiti ed accessori di abbigliamento fanno registrare 526 milioni (+10,2%) rispetto all’anno precedente. In crescita l’export di calzature, 176 milioni, + 10,9% in un anno.

Nel settore chimico (679 milioni di export lombardo, +13,4%) i prodotti medicinali e farmaceutici sono i più redditizi con un export di 629 milioni, rispettivamente in crescita del 17,9%. Tra le province Milano resta la capolista facendo 478 milioni di export. (19/05/2017-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07