Direttore responsabile Maria Ferrante − sabato 18 novembre 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

FINANZA - A MILANO INSEDIATO " MILANO EUROPEAN FINANCIAL HUB" IL POLO FINANZIARIO EUROPEO IN OTTICA POST BREXIT

(2017-05-26)

Si è insediato oggi, con una prima riunione al Ministero dell’Economia e delle Finanze, il Comitato ‘Milano European Financial Hub’, che vede la collaborazione del Governo, del Comune di Milano, della Regione Lombardia, di Banca d’Italia e di Consob, con l’obiettivo di stimolare la creazione a Milano di un polo finanziario europeo anche in ottica post Brexit.

Alla riunione sono intervenuti, oltre al Ministro Pier Carlo Padoan e al sindaco di Milano Giuseppe Sala, il direttore generale della Banca d’Italia, Salvatore Rossi, il Presidente della Consob, Giuseppe Vegas, l’Assessore all’Economia della Regione Lombardia Massimo Garavaglia, rappresentanti del Ministero degli Affari Esteri e del Ministero dello Sviluppo Economico. Era inoltre presente Enzo Moavero Milanesi, consigliere per la promozione della dislocazione a Milano della sede dell’Ema (European Medicines Agency).
E’ stata concordata una strategia per promuovere Milano come centro finanziario in settori quali, ad esempio, fintech, asset management e private equity, e per attrarre nella città, e in Italia, banche, fondi e investitori.
Il coordinamento del Comitato è affidato a Fabrizio Pagani, capo della segreteria tecnica del Ministro dell’Economia e delle Finanze, e Arabella Caporello, city manager del Comune di Milano.

Il Ministro Padoan ha sottolineato come negli ultimi tre anni il Governo abbia introdotto ‘’efficaci misure per attrarre capitali e finanziare l’economia con risultati significativi: Jobs Act, nuovo rapporto collaborativo tra fisco e contribuente, quadro normativo e regolatorio capital market friendly, misure di sostegno all’innovazione. In particolare poi nell’ultima legge di Bilancio è stato introdotto il pacchetto 'capitale umano', per attrarre nel nostro Paese managers e talenti. Grazie al coordinamento tra tutti gli attori coinvolti, la costituzione del Comitato per Milano aumenterà l’efficacia degli sforzi sostenuti nonché le chance di attrarre in Italia operatori finanziari e investimenti attualmente alla ricerca di nuove destinazioni”.

Il Sindaco Sala ha puntualizzato che "grazie alle misure introdotte dal Governo e all'azione di questo Comitato, Milano si presenta al mondo degli intermediari finanziari ed investitori istituzionali come piattaforma europea strutturata ad accogliere tutti gli operatori del settore che vorranno trasferire e potenziare la loro presenza in Italia. La ricognizione dei servizi già oggi disponibili a chi sceglie Milano, conferma la piena adeguatezza della nostra città: abbiamo scuole internazionali di livello, un ottimo sistema di trasporti e un eccellente servizio sanitario. Oltre ad una relocation agency, struttureremo anche un servizio di “coverage” rivolto ai grandi investitori, per assisterli in modo efficace negli step amministrativi. Brexit offre a Milano l’occasione per accrescere la propria centralità nel settore finanziario internazionale: occasione che la città vuole pienamente cogliere anche grazie alla fiducia e al supporto strategico che Governo, Banca d'Italia e Consob stanno dando".

Segnali incoraggianti sono già evidenti: grandi banche, società multinazionali e fondi si stanno già portando a Milano uffici, persone, attività.
La riunione di oggi segue l’evento di lancio tenutosi lo scorso febbraio a Palazzo Marino, dal titolo “Italy is Now and Next ! Attrazione di competenze e investimenti: Milano al centro dell’Europa di domani” e un road show congiunto in marzo a Londra. (26/05/2017-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07