Direttore responsabile Maria Ferrante − martedì 27 giugno 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DIRITTI DEI CITTADINI - MINORI DISAGIATI - DALLA CARITAS IN GEORGIA ESPERIENZE SIGNIFICATIVE DI PROGETTI INNOVATIVI

(2017-06-08)

  "La recente esperienza fatta dalla Caritas regionale in Georgia è particolarmente utile anche per orientare meglio la politica regionale dei servizi e dei luoghi di accoglienza rivolti ai minori fragili che, forse, oggi appaiono ancora troppo organizzati in contenitori separati piuttosto che in percorsi agili, basati sugli effettivi bisogni dei singoli bambini di strada". È il concetto espresso dall'assessore a Salute e Politiche sociali del Friuli Venezia Giulia, Maria Sandra Telesca, al convegno "Percorsi a zig zag. Genitori, servizi e comunità in rete per la tutela di bambini e ragazzi", tenutosi al Centro culturale Paolino d'Aquileia di Udine.

L'iniziativa ha chiuso idealmente il progetto "Riabilitazione di minori socialmente indifesi attraverso un centro transitorio per minori di strada a Rustavi, Georgia", sostenuto della Regione, al quale ha partecipato anche la Caritas nazionale georgiana. L'incontro ha rappresentato il primo momento di un percorso di riflessione sul tema dell'assistenza ai minori in situazioni di disagio e le loro famiglie. A partire dalla presentazione di alcune esperienze significative, sono stati infatti messi a fuoco elementi importanti per la tutela di bambini e ragazzi a rischio, quali la continuità dei percorsi a loro favore, il sostegno alla genitorialità e l'integrazione delle risorse istituzionali e comunitarie.

Come è stato evidenziato, infatti, Caritas è andata in Georgia per sostenere gli educatori e insegnare ma, come spesso succede, è tornata imparata. Nell'ex repubblica sovietica ha trovato un'organizzazione con progetti assolutamente innovativi e da lì è nata la proposta, che Telesca ha condiviso, di avviare un ragionamento che possa portare al superamento di comunità di accoglienza organizzate in maniera troppo rigida, forse troppo connotate sul piano sanitario e giudiziario e orientate solo ai disturbi del comportamento. Telesca si è quindi detta convinta che si possa utilizzare quanto appreso per fare in modo che in Friuli Venezia Giulia i servizi per gli adolescenti siano maggiormente basati su percorsi di crescita e risultino loro più facilmente fruibili.

L'incontro era rivolto in particolare agli operatori dei servizi pubblici e del privato sociale, ai rappresentanti dell'associazionismo e del volontariato, e a chi opera con minori in situazioni di disagio ed ha visto la partecipazione, tra gli altri, della direttrice della Caritas della Georgia, Anahit Mkhoyan, e della presidente dell'Ufficio Garante regionale diritti della persona per i minorenni, Fabia Mellina Bares. (08/06/2017-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07