Direttore responsabile Maria Ferrante − domenica 22 ottobre 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

LAVORO - ITALIANI ALL'ESTERO - SVIZZERA - MANIFESTAZIONE A BERNA LAVORATORI COSTRUZIONI: CHIEDONO AUMENTO 150 FRANCHI DOPO TRE ANNI DI BLOCCO SALARI

(2017-06-18)

"  Basta con il congelamento dei contratti salariali: il giorno della  paga è arrivato!"  lo hanno affermato a Berna i lavoratori delle costruzioni nel corso di una manifestazione che ha visto la partecipazione di  quasi 400 lavoratori delle costruzioni  affiliati al Sindacato Unia.
I delegati provenienti da tutta la Svizzera hanno chiesto a gran voce  le loro rivendicazioni salariali per il 2018 e il 2019: Dopo tre anni di blocco delle compensazioni sollecitano un aumento di 150 franchi. Un'azione simbolica organizzata sulla piazza del Parlamento ha mostrato la determinazione dei muratori di essere ascoltati.

I lavoratori edili provenienti da tutte le regioni della Svizzera hanno discusso le sfide attuali del settore, e le loro priorità. L'incontro ha dimostrato in modo inequivocabile che è necessario un aumento salariale.  "Con il duro lavoro, salari equi!" questo lo slogan della manifestazione.
I negoziati all'inizio di quest'anno tra i sindacati e gli imprenditori svizzeri (SSE) hanno certamente portato a miglioramenti significativi nella convenzione nazionale del settore delle costruzioni principale in Svizzera (CN) - hanno affermato i manifestanti, ma per il terzo anno consecutivo, gli imprenditori hanno rifiutato qualsiasi aumento di stipendio, anche se c'è stato un decremento del personale.

Il blocco dei salari è incomprensibile ed è un affronto ai muratori il cui lavoro è particolarmente pesante. Negli ultimi anni, ci sono voluti ancora più sacrifici - sostengono i lavoratori del settore - , a causa dell'esplosione dei premi per le assicurazioni sulla salute e gli affitti in aumento. E 'urgente concedere un aumento di stipendio per questo e il prossimo anno.  La  pazienza dei muratori è esaurita. Nel corso del corteo che ha attraversato la città finendo nella Piazza del Parlamento, i lavoratori simbolicamente rappresentato la loro richiesta di retribuzione utilizzando mattoni firmati da lavoratori provenienti da tutta la Svizzera e  formando  una figura gigantesca di 150 franchi.(18/06/2017-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07