Direttore responsabile Maria Ferrante − sabato 16 dicembre 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

AMBIENTE - COMMISSIONE ESTERI IN ARTICO - PRES. CICCHITTO:" PAESI REGIONE ARTICA NON SIANO LASCIATI SOLI NELLA GESTIONE EFFETTI SURRISCALDAMENTO". " PRESENTE ECCELLENZA ITALIANA"

(2017-06-19)

Si è conclusa la missione in Norvegia svolta dalla delegazione della Commissione esteri della Camera dei deputati - guidata dal presidente Fabrizio Cicchitto e composta dagli onorevoli Lia Quartapelle (PD) e Gianluca Pini (Lega) – che si è recata, in particolare, a Oslo e presso l’arcipelago delle Isole Svalbard per incontri istituzionali e per approfondimenti nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulla strategia italiana per l’Artico.

Ad avvio della visita, la delegazione ha avuto colloqui nella capitale norvegese con parlamentari rappresentanti dei popoli artici, con esponenti della comunità indigena dei Sami, storicamente stanziata nelle regioni artiche tra Norvegia, Russia, Svezia e Finlandia, nonché con la Commissione affari esteri e con ulteriori esponenti di istituzioni governative e parlamentari norvegesi, inclusi deputati esponenti del Movimento europeo attivo in Norvegia.

Successivamente la delegazione si è recata nell’arcipelago delle Svalbard, collocato oltre il Circolo Polare Artico ed ultima terra abitata prima del Polo Nord, dove ha sede la stazione scientifica italiana del Consiglio Nazionale delle Ricerche “Dirigibile Italia”, nonché importanti avamposti di aziende italiane, specializzate nella rilevazione satellitare e spaziale o nel settore dell’estrazione petrolifera. Alle Svalbard la delegazione ha potuto incontrare le istituzioni locali e una rappresentanza di scienziati del CNR con i quali, anche grazie al collegamento in videoconferenza con la base italiana situata ancora più a nord nella località di Ny Alesund, sono state ulteriormente approfondite le tematiche connesse ai cambiamenti climatici, alla luce dei recenti mutamenti nella linea dell’Amministrazione USA rispetto agli Accordi di Parigi e nell’interesse della conservazione dei delicati equilibri geopolitici locali, preservati fino ad oggi dal Trattato delle Isole Svalbard, siglato anche dall’Italia nel 1920 (che è anche membro osservatore del Consiglio Artico), che assicura la demilitarizzazione dell’arcipelago e la condizione paritaria tra le nazioni firmatarie quanto ai diritti di sfruttamento delle risorse delle isole.

La missione ha consentito di misurare la funzione avanzata ed essenziale tuttora svolta dalla Norvegia per il mantenimento di relazioni pacifiche ed equilibrate con tutti i Paesi membri del Consiglio Artico, inclusa la vicina Russia, con i quali il Paese scandinavo condivide una storica cogestione pacifica del territorio delle Svalbard, ancora oggi improntata alla tutela prioritaria del fragile ecosistema e alla cooperazione scientifica.

“E’ essenziale – ha dichiarato il presidente Cicchitto al termine della missione a nome della delegazione - che l’Italia assicuri pieno sostegno alla Norvegia, Paese leader in ambito Nato e attraversato dalle ripercussioni del fenomeno Brexit in quanto partner dell’UE all’interno dello Spazio Economico Europeo, rispetto al ruolo geograficamente più impegnativo che Oslo esercita sui temi della sicurezza regionale, al pari degli altri attori di area scandinava e baltica.

E’ inoltre essenziale che i Paesi della Regione artica non siano lasciati soli nella gestione degli effetti del surriscaldamento globale che, come la delegazione parlamentare italiana ha potuto verificare direttamente, nell’Artico sono tangibili, allarmanti e connessi all’azione dell’uomo in modo difficilmente contestabile. Infine, la missione ha permesso di assumere una consapevolezza specifica sull’eccellenza italiana presente in Artico, rappresentata dalla comunità degli scienziati italiani operanti nell’ambito del Consiglio Nazionale delle Ricerche, con livelli di professionalità, passione e competenza riconosciute dai partner internazionali, con cui vi è grande sinergia e dialogo e che meriterebbe maggiore attenzione e conoscenza da parte dell’opinione pubblica e dell’informazione italiana. La Commissione esteri intende dare seguito ai lavori di indagine conoscitiva e promuovere maggiore sensibilità politica sui temi del sostegno alla ricerca in un’ottica di Sistema Paese”. (19/06/2017-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07