Direttore responsabile Maria Ferrante − sabato 23 settembre 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

LAVORO - OCCUPAZIONE - RYDER (ILO): DAL G20 L'IMPEGNO AD UNA GLOBALIZZAZIONE PIU' INCLUSIVA. MA AZIENDE E LAVORATORI HANNO UN RUOLO CHIAVE NEL GARANTIRE POSTI DI LAVORO"

(2017-07-10)

  "E 'in un contesto di deboli prospettive di crescita e ancora scarse prospettive di lavoro che i leader del G20 tenutosi intense discussioni su come modellare una globalizzazione più inclusiva," ha dichiarato Guy Ryder, direttore Generale dell'ILO, al termine del vertice del G20 di Amburgo.

La dichiarazione concentrato su questioni chiave come la necessità di aumentare l'occupazione, la formazione le competenze necessarie per affrontare il futuro del lavoro, l'emancipazione delle donne, l'integrazione dei migranti e dei rifugiati nei mercati il lavoro, i cambiamenti climatici, la promozione del lavoro dignitoso in catene di approvvigionamento globali, e l'attuazione del programma di sviluppo sostenibile per il 2030 .

Angela Merkel ha esortato i leader del G20 a concentrarsi su questioni di interesse per le persone e per ripristinare la fiducia nella cooperazione multilaterale sulla base di obiettivi e sfide comuni, nonostante una chiara tendenza alla introversione.

"La dichiarazione dei leader del G20 riconosce l'importanza della sfida di creare opportunità di lavoro dignitoso e invertire l'aumento delle diseguaglianze ", ha dichiarato Ryder. "In effetti, le questioni più difficili attualmente incluse nell'ordine del giorno del G20 sono fatti che causano  fosche prospettive occupazionali."

Ryder  ha sottolineato l'importanza dei diversi  aspetti diversi come "il corretto funzionamento dei mercati del lavoro" e la promozione di "società basata sulla coesione e senza crepe" e "economie resilienti". Constatando l'impatto delle nuove tecnologie, il cambiamento demografico, la globalizzazione e l'evoluzione dei rapporti di lavoro nel mercato del lavoro, i leader del G20 hanno deliberato di "promuovere le opportunità di lavoro dignitoso nella transizione del mercato del lavoro. "

I leader sono inoltre impegnati a promuovere la realizzazione del  sociale, ambiente e del lavoro, così come i diritti umani. Essi hanno sottolineato in particolare la necessità di prendere "misure immediate ed efficaci per eliminare il lavoro minorile entro il 2025 e il lavoro forzato, traffico di esseri umani e tutte le forme di schiavitù moderna." La dichiarazione accoglie il fondo Vision Zero iniziativa, gestito dall'OIL, che mira a prevenire morti e feriti sul posto di lavoro. I leader hanno anche lanciato una nuova iniziativa del G20 per l'occupazione giovanile nelle aree rurali dei paesi in via di sviluppo, puntando in particolare l'Africa.

Riconoscendo che molto resta ancora da fare per ridurre del 25 per cento entro il 2025, le differenze tra il tasso di occupazione femminile e quella degli uomini, come era stato concordato al vertice del G20 nel 2014, i  leader si sono impegnati ad adottare ulteriori misure per migliorare la qualità del lavoro delle donne ed eliminare la discriminazione sul lavoro, e per ridurre il divario salariale tra uomini e donne e proteggerli contro ogni forma di violenza .

Lo scorso maggio, i Ministri del Lavoro e dell'Occupazione del G20 aveva adottato una dichiarazione dal titolo Verso un futuro Inclusive: plasmare il mondo del lavoro . "E 'importante vedere come il lavoro dei Ministri del lavoro e dell'occupazione è stato utilizzato per preparare la dichiarazione dei leader del G20", ha detto Ryder.

La Germania ha condotto numerosi scambi durante l'anno precedente il vertice, in particolare business 20 e del Lavoro 20, che riuniscono datori di lavoro e sindacati da parte di organizzazioni paesi del G20. "I governi da soli non possono riuscire a plasmare una globalizzazione equa", ha detto Ryder. "Le aziende ei lavoratori hanno un ruolo chiave da svolgere per garantire che il posto di lavoro è più aperto a tutti."


La forma di globalizzazione inclusiva riguardava i leader del G20 riuniti a Amburgo
La dichiarazione dei leader del G20 ha riconosciuto l'importanza della sfida di creare opportunità di lavoro dignitoso e invertire la tendenza della crescente disuguaglianza.

AMBURGO (ILO News) - "E 'in un contesto di deboli prospettive di crescita e ancora scarse prospettive di lavoro che i leader del G20 tenutosi intense discussioni su come modellare una globalizzazione più inclusiva," ha dichiarato Guy Ryder, direttore Generale dell'ILO, al termine del vertice del G20 di Amburgo.

La dichiarazione concentrato su questioni chiave come la necessità di aumentare l'occupazione, la formazione le competenze necessarie per affrontare il futuro del lavoro, l'emancipazione delle donne, l'integrazione dei migranti e dei rifugiati nei mercati il lavoro, i cambiamenti climatici, la promozione del lavoro dignitoso in catene di approvvigionamento globali, e l'attuazione del programma di sviluppo sostenibile per il 2030 .

Angela Merkel ha esortato i leader del G20 a concentrarsi su questioni di interesse per le persone e per ripristinare la fiducia nella cooperazione multilaterale sulla base di obiettivi e sfide comuni, nonostante una chiara tendenza alla introversione.

"La dichiarazione dei leader del G20 riconosce l'importanza della sfida di creare opportunità di lavoro dignitoso e invertire l'aumento delle diseguaglianze ", ha dichiarato Ryder. "In effetti, le questioni più difficili attualmente inclusi nell'ordine del giorno del G20 sono fatti ancora più intrattabile o addirittura causato dalle fosche prospettive occupazionali."

La dichiarazione si basa su attività dell'ILO diversi aspetti. Egli ha sottolineato l'importanza degli aspetti diversi come "il corretto funzionamento dei mercati del lavoro" e la promozione di "società basata sulla coesione e senza crepe" e "economie resilienti". Constatando l'impatto delle nuove tecnologie, il cambiamento demografico, la globalizzazione e l'evoluzione dei rapporti di lavoro nel mercato del lavoro, i leader del G20 hanno deliberato di "promuovere le opportunità di lavoro dignitoso nella transizione il mercato del lavoro. "

I leader sono inoltre impegnati a promuovere la realizzazione di sociale, ambientale e del lavoro, così come i diritti umani di una nelle catene di approvvigionamento globali. Essi hanno sottolineato in particolare la necessità di prendere "misure immediate ed efficaci per eliminare il lavoro minorile entro il 2025 e il lavoro forzato, traffico di esseri umani e tutte le forme di schiavitù moderna." La dichiarazione accoglie il fondo Vision Zero iniziativa, gestito dall'OIL, che mira a prevenire morti e feriti sul posto di lavoro. I leader hanno anche lanciato una nuova iniziativa del G20 per l'occupazione giovanile nelle aree rurali dei paesi in via di sviluppo, puntando in particolare l'Africa.

Riconoscendo che molto resta ancora da fare per ridurre del 25 per cento entro il 2025, le differenze tra il tasso di occupazione femminile e quella degli uomini, come era stato concordato al vertice del G20 nel 2014, leader si sono impegnati ad adottare ulteriori misure per migliorare la qualità del lavoro delle donne ed eliminare la discriminazione sul lavoro, e per ridurre il divario salariale tra uomini e donne e proteggerli contro ogni forma di violenza .

Lo scorso maggio, i Ministri del Lavoro e dell'Occupazione del G20 aveva adottato una dichiarazione dal titolo Verso un futuro Inclusive: plasmare il mondo del lavoro . "E 'importante vedere come il lavoro dei Ministri del lavoro e dell'occupazione è stato utilizzato per preparare la dichiarazione dei leader del G20", ha detto Ryder.

La Germania ha condotto numerose occasione di dibattito durante l'anno precedente il vertice, in particolare business 20 e del Lavoro 20, che riuniscono datori di lavoro e sindacati da parte di organizzazioni paesi del G20. "I governi da soli non possono riuscire a plasmare una globalizzazione equa", ha detto Ryder. "Le aziende ei lavoratori hanno un ruolo chiave da svolgere per garantire che il posto di lavoro è più aperto a tutti." (10/07/2017-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07