Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoledì 22 novembre 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

ITALIANI ALL'ESTERO - FRIULANI NEL MONDO: “VALORI IDENTITARI E IMPRENDITORIALITÀ” : 8° CORSO PER 12 LAUREATI DISCENDENTI DI EMIGRATI FRIULANI IN SUDAMERICA

(2017-07-14)

Lunedì 17 luglio, alle 15.30, nella sala Gusmani di palazzo Antonini a Udine (via Petracco 8), incontro conclusivo dell’ottava edizione del corso di perfezionamento “Valori identitari e imprenditorialità”, organizzato dall’Ateneo friulano con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia e dell’Ente Friuli nel Mondo. Il corso, diretto da Raffaella Bombi, è destinato a 12 giovani laureati discendenti di emigrati friulani in Argentina e Brasile che, per un mese, hanno frequentato lezioni di cultura e lingua italiana, di saperi del Friuli e del territorio, e cultura d’impresa sulla realtà imprenditoriale della regione.

L’incontro si aprirà con i saluti del delegato dell’Ateneo per la promozione della lingua e cultura friulana, Enrico Peterlunger; del presidente dell’Ente Friuli nel Mondo, Adriano Luci; del rappresentante della Regione Fvg; del vice presidente della Provincia di Udine, Franco Mattiussi; dell’assessore alla Cultura del Comune di Udine, Federico Pirone, e degli enti partner del progetto, ConfApi, Assocoop e Accademia Italiana della Cucina. I lavori saranno coordinati da Vincenzo Orioles, promotore del progetto scientifico.

Ospite dell’evento sarà Remigio Ratti, economista dell’Università di Friburgo (Svizzera). La lectio di Ratti su “Valori identitari e imprenditorialità: testimonianze e analisi dal caso della Svizzera di lingua italiana”, offrirà una riflessione sulla questione dell’identità culturale e di come questa possa costituire uno strumento per la promozione del territorio.

Ratti è anche collaboratore della associazione “Globus et Locus” di Piero Bassetti (che seguirà l’evento da Milano in collegamento telematico), nell’ambito del progetto sull’italicità e sugli italici e la lingua italiana come volano per la promozione della lingua, della cultura e del Made in Italy nel mondo. Si tratta del tema del progetto scientifico alla base del Corso, promosso da Raffaella Bombi, Vincenzo Orioles e Francesco Costantini.

In precedenza, alle 12, nella sala Atti, sempre a palazzo Antonini, si terrà la tavola rotonda “Italiano nel mondo. Progetti e prospettive”, alla quale parteciperanno, oltre a Remigio Ratti, Andrea Zannini, Stefano Miani, Enrico Peterlunger, Anna Frangipane, Simonetta Minguzzi, Annapia De Luca, Rodolfo Vittori, Massimo Percotto,  Renzo Mattioni, Flavio Pressacco e altri relatori.

Ratti, economista e ricercatore, in particolare di economia internazionale, è stato docente all’Ecole Polytechnique fédérale di Losanna, all’Università della Svizzera italiana di Lugano, membro del parlamento federale a Berna e direttore della Radio Televisione Svizzera di lingua italiana. È autore di numerose pubblicazioni su temi che riguardano la competitività territoriale, lo sviluppo regionale, la questione dell’identità culturale nel mondo globale tra cui L’italiano in Svizzera: lusso o necessità e Italiano per caso. Storie di italofonia nella Svizzera non italiana.

Oltre a una serie di immersioni sul territorio, da Casa Cocel (Fagagna) ad Aquileia e a San Daniele del Friuli, grazie agli auspici dell’Accademia italiana della cucina (delegato di Pordenone, Stefano Zanolin), il corso ha organizzato  per i 12 discendenti di friulani emigrati in Sud America anche una visita alla Elettrolux Professional conclusasi  con un incontro con gli chef aziendali.(14/07/2017-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07