Direttore responsabile Maria Ferrante − lunedì 23 ottobre 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DONNE - EGUAGLIANZA DI GENERE - "ONDA ROSA" GRAZIE ALLA DOPPIA PREFERENZA DI GENERE NELLE ELEZIONI COMUNALI: UNA RICERCA DI LUISA MARILOTTI E FRANCA MANDIS

(2017-08-03)

  "Un segnale chiaro dell'orientamento dell'elettorato sardo a favore di una più chiara rappresentanza femminile nelle amministrazioni locali"  è emerso dalla ricerca presentata oggi da Luisa Marilotti e Franca Mandis, esponenti dell'Associazione Heminas donne di Sardegna,  all'Università di Cagliari.
Marilotti, sindacalista e gia' consigliera di parita' della Regione Sardegna, e  Francesca Mandis, sindacalista e presidente dell'Associazione ...si sono cimentate con un importante lavoro di ricerca sui dati delle ultime elezioni comunali in Sardegna, addivenendo ad interessanti risultati sulla avanzata concretizzazione della normativa, a livello comunale, sulla doppia preferenza di genere. " Risultati che suffragano l'impegno dell'Associazione Heminas nella richiesta di introduzione della doppia preferenza anche nella legge elettorale sarda", hanno precisato le autrici del dossier.

Dallo studio emerge come nei 15 Comuni sopra i cinquemila abitanti dove a giugno si è votato per la prima volta con il meccanismo della doppia preferenza di genere, le consigliere elette sono state il 42,58%. "Un risultato al di là di ogni previsione", secondo le esponenti della  rete Heminas.

    Nei 15 Comuni la percentuale di donne candidate è stata del 44,04%, a fronte del 42,58% di elette, mentre negli altri 46 Comuni, dove si è votato senza questo meccanismo, le percentuale delle candidate è stata del 36,24% e la percentuale delle elette si è "fermata" al 33,60%.

    "Si può ipotizzare - sostengono Marilotti e Mandas - che quando le donne vengono candidate, hanno le stesse probabilità degli uomini  di essere elette".

Resta, invece, prerogativa maschile la carica di sindaco. Infatti,  nei Comuni con oltre cinquemila abitanti è stata eletta solo una sindaca su 15 eletti (Carla Medau a Pula), il 6,67%.  Le cose vanno meglio se si parla di carica di vicesindaco: una vice su tre sulle amministrazioni maggiori, una su quattro nei piccoli centri.  In buona sostanza, se il "soffitto di cristallo" ancora permane, tuttavia ci sono le premesse perchè si possa pensare ad una diversa definizione degli equilibri nella parità di genere. (03/08/2017-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07