Direttore responsabile Maria Ferrante − lunedì 23 ottobre 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

FORMAZIONE ITALIANI ALL'ESTERO - IV EDIZIONE "TORNO SUBITO" DELLA REGIONE LAZIO: NEL 2017: CIRCA 2000 PROGETTI FINANZIATI

(2017-08-06)

  “Sono state pubblicate sul sito tornosubito.laziodisu.it le graduatorie di Torno Subito 2017. Sono circa duemila i progetti finanziati, grazie allo stanziamento di nuove risorse, oltre 27 milioni di euro complessivamente, che ha permesso di allargare la platea dei vincitori. Per quanto riguarda la suddivisione per provincia di provenienza dei vincitori del bando, 1.497 (77,3%) arrivano da Roma e provincia, 164 (8,47%) dalla provincia di Frosinone, 137 (7,07%) dalla provincia di Latina, 76 (3,96%) dalla provincia di Viterbo, 62 (3,2%) dalla provincia di Rieti. Tra i 1.936 vincitori del bando 1.664 hanno scelto formazione e work experience, 193  la linea cinema, 79 la linea gusto. Il costo medio del singolo progetto è risultato di circa 15.000 euro.

Sono circa duemila - dichiara Massimiliano Smeriglio, vicepresidente della Regione Lazio.-  le ragazze e i ragazzi che, grazie alla quarta edizione del bando della Regione Lazio ‘Torno Subito’, avranno l’opportunità di effettuare esperienze di formazione o work experience in Italia e all’estero. In quattro anni sono seimila gli under 35 che hanno sfruttato questo bando, diventato un punto di riferimento per i giovani della nostra regione e uno strumento consolidato per dare risposte a una crescente domanda di formazione di qualità, in continuità con quanto costruito in questi anni con il piano ‘Generazioni’. Anche nei prossimi mesi continueremo sulla strada della creazione di opportunità per i giovani con l’uscita di nuovi bandi e le nuove edizioni di quelli già consolidati come ‘Torno Subito’” .(06/08/2017-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07