Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoledì 22 novembre 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

IMMIGRAZIONE - FESTIVAL DELLA MIGRAZIONE - BONINO: "IL FESTIVAL CONTRASTA L'IDEA CHE SIAMO STATI INVASI"

(2017-10-22)

  Ad aprire l’ultima giornata del Festival della Migrazione di Modena il video messaggio di Emma Bonino, che ha voluto dare il suo contributo alla manifestazione, giunta alla sua seconda edizione. “Il Festival – ha spiegato l’ex ministro e promotrice della campagna “Ero Straniero” - contrasta l’idea che siamo stati invasi e dà il senso della mobilità globale, che è vecchia come l'umanità. Anche noi italiani siamo stati migranti e lo siamo tutt’oggi. È importante analizzare questi problemi per resistere agli imprenditori della paura. Ed è importante un appuntamento come questo, perché aiuta a ragionare e a muovere la testa, magari abbinata a un po' di cuore. Non è un reato avere empatia con questo fenomeno, che è destinato a durare per generazioni e generazioni”.

Cecile Kyenge ha invitato ad inquadrare il fenomeno migratorio con uno sguardo globale: “La causa principale che oggi spinge milioni di persone ad andarsene – ha rimarcato l’europarlamentare - è la persistenza delle disuguaglianza. L’approccio al problema non può che essere globale. Dobbiamo affrontare l’emigrazione a partire dal paese di origine: servono risposte di emergenza ma anche di medio e lungo termine”.

Il sottosegretario all’Interno Domenico Manzione ha evidenziato la necessità di nuovi strumenti normativi: “Le regole che ci siamo dati in passato non sono adeguate, perché è cambiato lo stato di fatto che ha determinato quelle regole. La vera sfida è non disinteressarsi della Libia, della sorte degli esseri umani che si trovano dall’altra parte del Mediterraneo. E questo è il primo gradino per poter sostenere un cambiamento radicale delle politiche europee, che metta in primo piano la via legale all’immigrazione piuttosto che gli scafisti. È questo l’obiettivo da perseguire d’intesa col Parlamento e le istituzioni europee”. 

Matteo Biffoni, sindaco di Prato e delegato Anci all’Immigrazione ha sottolineato il valore dello Sprar: “Da quello strumento nascono cittadini e cittadinanza, un legame tra persona e città. Ma dobbiamo sostenere le fragilità delle persone e accompagnarle anche a Sprar concluso”.

In chiusura di convegno, l’intervento del presidente della Regione Stefano Bonaccini: “L’Africa è lo specchio dell’Europa. Se cresce l’Africa, cresce anche l’Europa. Per questo dobbiamo chiedere alle istituzioni europee di fare la propria parte e di investire, come sta facendo l’Italia, sulla cooperazione internazionale e sugli aiuti allo sviluppo. Se vogliamo fare un salto di qualità dobbiamo approvare lo Ius Soli, una legge di civiltà: il modo migliore per pretendere il rispetto dei doveri accanto alla concessione dei diritti”.  (22/10/2017-ITL/ITNET)



Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07