Direttore responsabile Maria Ferrante − lunedì 23 luglio 2018 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

LAVORO - GIOVANI E OCCUPAZIONE: A MILANO C'E' ED ANCHE DI BUONA QUALITA' SEGNALA CCIAA MILANO, MONZA BRIANZA E LODI

(2018-04-11)

  Giovani e mercato del lavoro a Milano: il lavoro c'e' ed anche di buona qualita': è quanto emerge da una elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati Unioncamere - ANPAL, Sistema Informativo Excelsior, 2017

Tra le assunzioni previste nello scorso anno dalle imprese milanesi, le professioni con la più alta richiesta di giovani sono quelle legate alle attività ricettive e della ristorazione, in tutto 18.760 e le professioni qualificate nelle attività commerciali 17.650 (rispettivamente del 55% e del 50% l’incidenza giovanile). Ma ci sono altri lavori per i quali la richiesta di giovani raggiunge il 66%, come gli operatori di macchinari nel settore dell’agricoltura e dell'industria alimentare. Seguiti dagli impiegati alla gestione ammnistrativa, contabile e finanziaria (50%) e dai responsabili di piccole aziende (49%). Guardando al settore economico, al primo posto per la richiesta di giovani c’è il turismo (49%) con 22.450 nuovi posti di lavoro, poi il commercio (45%) con 28.110 assunzioni e il manifatturiero (40%). Sulla preparazione scolastica richiesta, il diploma è un requisito per il 40% delle assunzioni che riguardano i giovani, la laurea per il 38%. Nel dettaglio si tratta di oltre 54mila diplomati richiesti e di 32mila laureati.

Giovani e mercato del lavoro a Monza Brianza A fronte delle 18mila assunzioni di under 30 in Brianza, le professioni con la più alta richiesta di giovani sono, in valori assoluti, le professioni qualificate nelle attività commerciali, in tutto 2.670 posti di lavoro con un incidenza giovanile del 51% e gli impiegati amministrativi e contabili (52%). Alte richieste anche tra le professioni tecniche in campo scientifico, ingegneristico e produttivo (1.370, 48% i giovani sul totale) e nella ristorazione e attività ricettive (2.110, 45% l’incidenza). Guardando ai settori economici, i giovani sono più richiesti nel commercio (52%) poi nel turismo (47%) e nelle costruzioni (40%). Sulla preparazione scolastica richiesta, il diploma è un requisito per il 41% delle assunzioni previste che riguardano i giovani, la laurea per il 35%. Nel dettaglio si tratta di 7.370 diplomati richiesti e di 2.810 laureati.

Giovani e mercato del lavoro a Lodi Nel 2017 le assunzioni di giovani fino a 29 anni previste dalle imprese lodigiane sono state 4.230, le professioni con la più alta richiesta di under 30 sono, in valori assoluti, le professioni qualificate nelle attività commerciali, in tutto 600 con un incidenza giovanile del 57%, precedute per quota di giovani sul totale da operatori di macchinari nell’agricoltura e nell’industria alimentare (richiesta di giovani è del 60%) e dagli impiegati amministrativi e contabili (58%).Guardando ai settore economico, i giovani sono più richiesti nel commercio (51%) poi nel turismo (40%), nel manifatturiero (36%) e in misura minore nei servizi alla persona e costruzioni (21%). Sulla preparazione scolastica richiesta, il diploma è un requisito per il 44% delle assunzioni previste che riguardano i giovani, la laurea per il 34%. Nel dettaglio si tratta di 1.890 diplomati richiesti e di 490 laureati.(11/04/2017-ITL/ITNET)



Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07