Direttore responsabile Maria Ferrante − sabato 20 ottobre 2018 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DIRITTI DEI CITTADINI - SICUREZZA - ACCORDO RAGGIUNTO TRA CONSIGLIO E PARLAMENTO EUROPEO SU ETIAS - AUTORIZZAZIONE INGRESSO PAESI UE

(2018-04-25)

  Oggi  25 Aprile è stato raggiunto l'accordo tra la Presidenza del Consiglio ed i Rappresentanti del Parlamento Europeo sulla proposta relativa a un Sistema Europeo di Informazione e Autorizzazione aI Viaggi (ETIAS) rafforzato.

Un altro importante passo avanti verso la Protezione delle Frontiere Esterne della UE. Ciò permetterà di conoscere chi entra nella UE ancor prima che raggiunga la frontiera. Ciò permetterà di rndere più efficace il sistema di allerta nel fermare  chiunque rappresenti una minaccia per i cittadini europei. E' stato dichiarato dagli esponenti del Consiglio Europeo.

L'ETIAS consentirà di effettuare verifiche preventive e  negando l'Autorizzazione ai viaggi anche ai cittadini di paesi Terzi esenti dall'obbligo di visto, che devono entrare nello Spazio Schengen. Aiuterà a migliorare la sicurezza interna e prevenire l'immigrazione illegale, proteggere la salute pubblica e ridurre i  ritardi alle frontiere, individuando le persone che possono comportare un rischio con il loro arrivo alle frontiere esterne.

Il sistema si applicherà anche Cittadini di paesi Terzi esenti dall'obbligo di visto, che dovanno ottenere un'autorizzazione ai viaggi tramite una domanda preventiva on-line. Per ogni richiesta  il richiedente sarà tenuto a pagare 7 euro per ciascuna richiesta nominale di viaggio.

Le informazioni saranno confrontate automaticamente con le banche dati per ciascuna tratta prevista nella domanda  da parte dell'INTERPOL. Nel caso vi siano riscontri positivi l'unità centrale ETIAS verificherà che i dati registrati  nel fascicolo della domanda corrispondano ai dati per i quali sia emerso un riscontro positivo. In caso persistano dubbi, la domanda trattato manualmente dall'unità Nazionale dello ETIAS Stato membro competente. L'accettazione Rifiuto l di Di Una Domanda Che ha Fatto Emerger un riscontro positivo avverrà entro 96 ore dalla presentazione della domanda.

Prima dell'imbarco, i vettori aerei e marittimi dovranno verificare che i cittadini dei  paesi terzi siano in possesso dell'autorizzazione e che sia convalidata. A tre anni dall'entrata in vigore di Etias sarà obbligo applicare tale procedura anche ai vettori stradali internazionali che effettuano trasporti di gruppo con gli autobus.

L'Autorizzazione al viaggio non conferirà automaticamente diritto d'ingresso nello Stato membro della UE sarà la  Guardia di Frontiera che dovrà autorizzare l'ingresso.
L'Autorizzazione ai viaggi avrà validità triennale

Il Regolamento sarà ora trasmesso al Parlamento Europeo per la votazione in prima lettura e successivamente al Consiglio per l'adozione. (25/04/2018-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07