Direttore responsabile Maria Ferrante − martedì 17 luglio 2018 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

FORMAZIONE ITALIANA ALL'ESTERO - ADULTI - ON.CARE' (PD/ESTERO): "LINGUA E CULTURE EFFICACI LEVE STRATEGICHE...INTRECCIATE AD ALTRI PUNTI DI FORZA. ERRORE NON SOSTENERE CORSI PER ADULTI"

(2018-07-06)

  "La lingua e la cultura italiana sono tra le più efficaci leve strategiche che l'Italia può usare per proiettare una sua immagine positiva nel mondo. A condizione che siano intrecciate con altri punti di forza, capaci di trasmettere la capacita innovativa e quella di produrre e di caratterizzare i prodotti in modo tipico e qualitativamente inconfondibile. Che cosa sarebbe stato dell'Italia, ad esempio, soprattutto in questi anni di crisi durissima, senza il Made in Italy, il turismo e la promozione culturale? "  domanda Nicola Care', deputato eletto dalla Circoscrizione estero nella Ripartizione Asia, Africa, Australia, Antartide, ricordando che dell'argomento "Se ne è parlato ampiamente a Roma nel corso della riunione del Consiglio Generale degli Italiani all'Estero (CGIE), durante il quale ci sono stati diversi momenti di approfondimento e confronto sulla promozione integrata del sistema Paese nel mondo.

"Su un punto, tuttavia, vorrei tornare - dice Care' - perché mi sembra meritevole di attenzione : quello della formazione degli adulti, essenziale soprattutto in realtà come l'Australia, dove le radici italiane sono ancora vive ma rischiano di diluirsi se non si consente a chi non ha potuto seguire in passato regolari corsi linguistico-culturali di rafforzarle e di coltivarle.
"Da alcuni anni questi corsi non ricevono più contributi dal MAECI, costretto dalle necessità a scegliere altre priorità. Il rischio attuale è la definitiva e permanente esclusione dai finanziamenti delle suddette attività formative. Credo sia un errore da evitare e in tal senso faccio un appello all'Amministrazione. Se e quando vi siano risorse sufficienti, si consideri l'opportunità di sostenerli, se non vi sono, siano affidati all'iniziativa soprattutto associativa, ma senza escluderli in partenza."

E conclude "La domanda di Italia nel mondo c'è veramente. Proprio per questo evitiamo di girarci dall'altra parte trascurando opportunità che ancora ci vengono offerte".(06/07/2018-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07