Direttore responsabile Maria Ferrante − lunedì 22 ottobre 2018 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

LAVORO - CARENZA MEDICI - DAL PIEMONTE: ASSESS.SAITTA (SANITA'): AUMENTANO MEDICI, INFERMIERI E OPERATORI SOCIO-SANITARI SAITTA: “LA REGIONE CONTINUA AD ASSUMERE, BASTA DIFFONDERE DATI NON VERI”

(2018-08-02)

All'allarme per carenza di personale medico risponde l'assessore regionale alla Sanita' del Piemonte illustrando la situazione nella sua Regione grazie allo sblocco del tournover

" Il personale sanitario in servizio negli ospedali e nelle strutture sanitarie piemontesi è in aumento. L’ultima rilevazione effettuata dall’assessorato alla Sanità della Regione Piemonte, il 30 giugno scorso, conferma infatti come siano 461 i medici, gli infermieri e gli operatori socio-sanitari in più rispetto al 31 dicembre 2016. In un anno e mezzo, dunque, il personale infermieristico è cresciuto di 282 unità, gli operatori socio-sanitari di 150, i medici di 29.

“Sono numeri che ribadiscono come dall’uscita del piano di rientro e dallo sblocco del turnover per il personale sanitario, la Regione Piemonte abbia ripreso ad assumere, a sostituire chi va in pensione e, dove è possibile, ad aumentare gli organici in situazione di difficoltà – precisa l’assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta -. Ancora una volta purtroppo devo invece registrare come su questo tema c’è chi continua a strumentalizzare e a diffondere informazioni non corrette, creando un pericoloso allarmismo”.

In dettaglio, secondo la rilevazione del 30 giugno sono 54.485 le persone in servizio nella sanità piemontese. Gli infermieri sono 21.792 (a fine 2016 erano 21.510), gli operatori socio-sanitari 6.179 (erano 6.029), i medici 9.134 (erano 9.105). Come da indicazione della Giunta regionale, sono invece in diminuzione i dipendenti del comparto amministrativo (sono 6.590, 199 in meno rispetto al 2016) e del comparto tecnico (sono 4.062, 236 in meno).

“Proprio oggi, inoltre – aggiunge l’assessore Saitta -, la Giunta regionale ha avviato con le aziende sanitarie le procedure per individuare il fabbisogno di personale per i prossimi anni. Sulla base di questo, ad ottobre, la Giunta regionale assumerà un provvedimento con cui saranno deliberate nuove assunzioni”.

“Conosco il grande sforzo a cui negli anni del piano di rientro è stato sottoposto tutto il personale, il cui impegno è stato ed è ancora indispensabile per continuare a garantire l’erogazione dei servizi – conclude l’assessore Saitta -. Ma proprio per questo ritengo estremamente grave il tentativo di sfruttare questo impegno per interessi diversi, che di certo non fanno il bene del sistema sanitario”. (02/08/2018-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07