Direttore responsabile Maria Ferrante − sabato 22 settembre 2018 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

CULTURA ITALIANA NEL MONDO - REGNO UNITO - MEMO: AUTUNNO ALL'INSEGNA DEL RINASCIMENTO ITALIANO CON GIOVANNI BELLINI ED ANDREA MANTEGNA ALLA NATIONAL GALLERY DI LONDRA

(2018-09-10)

La National Gallery presenterà dal 1 ottobre 2018 al 27 gennaio 2019, la  storia di due grandi artisti, delle loro famiglie e delle loro città; una storia interconnessa di arte, famiglia, rivalità, matrimoni, pragmatismo e personalità ai vertici del Rinascimento italiano.

La mostra è la prima in assoluto dedicata al rapporto tra due dei più grandi artisti del Rinascimento italiano: Giovanni Bellini (attivo intorno al 1459-1516) e Andrea Mantegna (1430 / 1-1506). Attraverso prestiti rari di dipinti, disegni e sculture, giunti a Londra da tutto il mondo, la mostra "Mantegna e Bellini" offre un'opportunità irripetibile di confrontare il lavoro di questi due importanti artisti che divennero anche fratelli -in-law - una connessione familiare da cui entrambi hanno tratto forza e brillantezza durante la loro carriera.

Né la carriera né lo sviluppo artistico sarebbero esistiti senza l'altro, e senza queste opere intrise della loro creatività e innovazione, l'arte rinascimentale, come Tiziano, Correggio e Veronese, non esisterebbe come oggi.

Il figlio di un falegname, Andrea Mantegna era un autodidatta. Nel 1453 il giovane pittore prodigiosamente talentuoso di Padova, sposato con la più grande famiglia artistica della vicina Venezia - Bellini, diventa  cognato di Mantegna.
Giovanni Bellini, era anche un artista straordinariamente dotato che stava introducendo innovazioni nell'uso veneziano del colore, osservando la luce, l'atmosfera e il paesaggio per creare una forma completamente nuova di arte. La loro ammirazione e il loro rispetto erano reciproci.

Per sette anni Mantegna e Bellini hanno lavorato in uno stretto dialogo creativo - qualcosa che i visitatori della mostra potranno osservare in prima persona attraverso gruppi chiave di soggetti ritratti da entrambi gli artisti. Ispirandosi l'un l'altro, entrambi hanno sperimentato e lavorato in modi in cui non erano del tutto a loro agio per affinare le loro abilità e identità artistiche. Mentre Mantegna esemplificava l'artista intellettuale, Bellini era l'archetipo del paesaggista, il primo a usare il mondo naturale per trasmettere emozioni. (continua: http://www.italiannetwork.it/news.aspx?ln=it&id=54383) (10/09/2018-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07