Direttore responsabile Maria Ferrante − giovedì 18 ottobre 2018 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

LAVORO - INDENNITA' LICENZIAMENTO - CONSULTA BOCCIA ART.3 COMMA1 JOBS ACT PER LA RIGIDA DETERMINAZIONE INDENNITA' LAVORATORE INGIUSTAMENTE LICENZIATO

(2018-09-26)

  La Corte costituzionale ha dichiarato illegittimo l'articolo 3, comma 1, del decreto legislativo 23/2015 sul contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti, ovvero il Jobs Act, nella parte che determina in modo rigido l'indennità spettante al lavoratore ingiustificatamente licenziato. Lo riferiscono le agenzie di stampa. Il capitolo sull'indennità non è stato modificato dal "decreto dignità" dell'attuale governo.

In particolare, secondo la Corte, la previsione di un'indennità crescente in ragione della sola anzianità di servizio del lavoratore è "contraria ai principi di ragionevolezza e di uguaglianza e contrasta con il diritto e la tutela del lavoro" sanciti dagli articoli 4 e 35 della Costituzione. La sentenza sarà depositata nelle prossime settimane.

La bocciatura arriva "su ricorso di una lavoratrice sostenuto dalla Cgil", è il primo commento del sindacato di corso d'Italia su twitter: "Una delle nostre tante azioni di contrasto al Jobs Act". (26/09/2018-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07