Direttore responsabile Maria Ferrante − venerdì 14 dicembre 2018 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

LAVORO - " L'IMPORTANZA DELLA BLOCKCHAIN PER LE POLITICHE DEL LAVORO" AL CENTRO DEL I° QUADERNO SCIENTIFICO DEL CNEL

(2018-10-03)

  “La Blockchain può rappresentare una rivoluzione copernicana nel mercato del lavoro poiché consente di costruire e alimentare il fascicolo elettronico del lavoratore, facendovi confluire i dati riferiti al singolo individuo in possesso dei diversi soggetti della rete nazionale e tracciando così i percorsi educativi e formativi, i periodi lavorativi, gli ammortizzatori sociali fruiti, i contributi, ecc”. Lo sostiene la prof. Silvia Ciucciovino, consigliere del Cnel e ProRettore con delega per i rapporti con il mondo del lavoro dell’Università degli Studi di Roma 3, nel primo Quaderno scientifico del Cnel.

I Quaderni del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro, realizzati ai sensi dell’articolo 8, comma 12, del Regolamento di Organizzazione approvato dall’Assemblea del Cnel il 13 settembre 2018, sono rivolti alla comunità scientifica e ai cittadini, come contributi al dibattito scientifico sui principali temi di attualità. 

Questo primo documento sulla Blockchain nasce nell’ambito dell’Osservatorio Italiano della Blockchain costituito presso il CNEL in cooperazione con l’Università degli Studi Roma Tre e si propone di effettuare una prima ricognizione complessiva delle potenzialità applicative della Blockchain al mercato del lavoro italiano, con particolare riferimento alle politiche attive del lavoro e alla previdenza sociale.

Vengono illustrate schematicamente le caratteristiche essenziali di funzionamento della Blockchain e gli ambiti in cui si stanno avviando interessanti sperimentazioni di applicazione “sociale” della Blockchain nel settore privato e nella pubblica amministrazione. Vengono quindi presentate le linee della ricerca CNEL - Università degli Studi Roma Tre  sul tema Blockchain e politiche attive del lavoro e i primi due progetti di sperimentazione pratica, riguardanti la gestione dell’assegno di ricollocazione e il machtmaking tra domanda e offerta di lavoro in tre diversi distretti territoriali.

“La Blockchain può permettere alla pubblica amministrazione, anche previdenziale, di ridurre i costi e contestualmente di rafforzare la fiducia, la tracciabilità e la sicurezza delle relazioni giuridiche, economiche e sociali con i cittadino/lavoratore”, scrive ancora la Ciucciovino nel Quaderno. “E’ un deterrente fortissimo contro possibili attacchi digitali o contro manomissione di dati, o utilizzo abusivo di essi, con l’effetto di eliminare o ridurre al minimo l’intervento di operatori con funzione di intermediazione tra pubblica amministrazione previdenziale e cittadino/lavoratore”.

“In questa fase storica è quanto mai opportuno sostenere iniziative finalizzate a valutare vantaggi e limiti dell’uso della Blockchain in generale e, in particolare, a definirne le potenzialità in vista di una più efficace gestione delle politiche del lavoro”, conclude la prof. di Diritto del lavoro.

I Quaderni del Cnel sono pubblicati sulla base di studi presentati da esperti del Consiglio ovvero da ricercatori e studiosi esterni, nell’ambito di accordi di collaborazione o di seminari presso l’Organo.

In tal modo si intende contribuire al dibattito scientifico, anche al fine di ottenere contributi utili all’arricchimento del dibattito sui temi in discussione presso il Consiglio stesso. La scelta degli argomenti e dei metodi di indagine riflette gli interessi dei ricercatori. Le opinioni espresse e le conclusioni sono attribuibili esclusivamente agli autori e non impegnano in alcun modo la responsabilità del Consiglio.(03/10/2018-ITL/ITNET)


Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07