Direttore responsabile Maria Ferrante − lunedì 10 dicembre 2018 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

ECONOMIA ITALIANA - ITALIA/POLONIA - INTESA REGIONI UMBRIA E POLACCA VARMIA MASURIA A SOSTEGNO SVILUPPO ECONOMICO E SOCIALE "MIGLIOR MODO PER SCONFIGGERE POPULISMO ED ANTIEUROPEISMO"

(2018-10-10)

    La regione Umbria ha firmato un’intesa con la regione polacca di Varmia Masuria per favorire il reciproco sviluppo sociale ed economico.
Alla firma per la regione Umbria il presidente Catiuscia Marini, e per il Voivodato di Varmia-Masuria della Repubblica di Polonia il presidente Gustaw Marek Brzezin.

“Questo protocollo - spiega il presidente della regione Umbria Catiuscia Marini - è di grande importanza perché nasce da una condivisione politica dei suoi obiettivi generali ed è finalizzato a sostenere le sviluppo delle nostre comunità. Due regioni che, sebbene lontane, hanno però molti ambiti di comune interesse, come turismo, ambiente, sistema delle piccole e medie imprese. Settori che presentano forti similitudini e che, grazie a questo accordo, potranno ricevere un significativo impulso con future attività di partenariato che ci consentirà di poter accedere alle opportunità concesse dall'Unione europea”.

“Alla base di questo protocollo – rileva il presidente del Voivodato di Varmia Masuria Gustaw Marek Brzezin - c'è una larga ed antica condivisione dei suoi obiettivi che nascono da una collaborazione che abbiamo avviato ormai da oltre dieci anni con la Provincia di Perugia e che ora ci vede collaborare con la Regione Umbria. Certamente, proprio grazie a questa esperienza e cooperazione, vorremmo cogliere al meglio le opportunità che potranno venire dalla prossima programmazione dei fondi europei”.

“Questa collaborazione – afferma Brzezin - è molto importante visto anche il momento storico che vive l'Europa. E condivido anche la chiara e ferma posizione a difesa dell'istituzione europea da nazionalismo e populismi che la presidente Marini ha espresso in occasione della cerimonia di apertura della Settimana delle Regioni e Città d'Europa.

Credo, infatti che proprio la collaborazione tra diverse comunità come è in questo caso la nostra, la conoscenza reciproca, sia il miglior modo per sconfiggere il populismo e l'antieuropeismo”.
In base all’intesa, che avrà una durata di quattro anni, i due Enti si impegnano “a sostenere i contatti diretti, lo scambio tra autorità e rappresentanti delle due Regioni e la pianificazione comune delle attività”. Sono previsti scambi costanti di informazioni ed esperienze nell’interesse comune, incontri, seminari, visite di studio e workshop con soggetti di interesse comune, la partecipazione ai progetti comuni finanziati dai fondi nazionali ed europei, la promozione delle azioni nelle relazioni transnazionali e con le istituzioni dell'Unione Europea. (10/10/2018-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07