Direttore responsabile Maria Ferrante − lunedì 17 dicembre 2018 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

FORMAZIONE ITALIANA NEL MONDO - CERTIFICAZIONE DI LINGUA TEDESCA PER GLI STUDENTI TRENTINI

(2018-11-20)

“Sono numeri davvero importanti quelli riferiti agli studenti trentini che decidono di ottenere la prestigiosa certificazione in lingua tedesca DSD1 ” ha esordito oggi, l’Assessore all’Istruzione Mirko Bisesti, intervenuto al Dipartimento della Conoscenza a un seminario in cui insegnanti, dirigenti scolastici e studenti hanno voluto trarre un bilancio su questa esperienza in tema di apprendimento della lingua tedesca. “Quella delle certificazioni linguistiche – ha proseguito l’Assessore – costituisce sicuramente una delle “best practice” della scuola trentina sulle quali proseguire. Anche sulla base dell’esperienza personale voglio incoraggiare i nostri giovani ad impegnarsi sul piano linguistico, poiché la conoscenza di una lingua straniera costituisce sicuramente un elemento importante. Ringrazio – ha concluso l’Assessore nel suo intervento – anche i dirigenti e gli insegnanti che con il loro impegno hanno aiutato i nostri giovani ad ottenere questo risultato”.

All’incontro, organizzato oggi dal Dipartimento della Conoscenza, oltre all’Assessore Bisesti hanno partecipato Laura Pedron, dirigente del Servizio Istruzione, Paolo Dalvit, referente del Dipartimento per l’internazionalizzazione, i dirigenti scolastici delle scuole trentine e una delegazione di studenti che hanno ottenuto il primo livello della prestigiosa certificazione in lingua tedesca.

I numeri emersi dal seminario parlano chiaro: dal 2014 ad oggi il numero degli iscritti per ciascun anno scolastico è passato dai 400 del 2014 ai 1500 studenti di ben 21 istituti trentini dell’anno in corso. Questo prezioso risultato è stato ottenuto in primis grazie all’impegno dei dirigenti scolastici che hanno deciso di investire sforzi e risorse in questo ambito, ma anche dagli insegnanti e dagli studenti che hanno accettato la sfida .

Al seminario erano presenti anche Heike Juras Bremer della Conferenza dei Ministri dell’Istruzione dei Länder tedeschi e Heinrich Heinrichsen dell’ente referente per il governo tedesco in tema di certificazioni linguistiche ZfA; due istituzioni che, in rappresentanza  del governo tedesco, hanno accompagnato il progetto sin dal suo inizio.

Nel corso dell’incontro la referente del progetto, Rosaria Dell’Eva, ha illustrato i punti di forza del metodo DSD, sottolineando l’importanza della motivazione degli studenti per la riuscita.

“L’esame prevede che il docente in classe lavori secondo determinati criteri in modo da garantire lo sviluppo delle 4 abilità (lettura, ascolto, comunicazione orale e comunicazione scritta) – ha spiegato Dell’Eva - L'esame è da considerarsi superato quando viene raggiunto il livello B1 (il livello base del livello intermedio) in tutte le competenze linguistiche (ascolto, lettura, scrittura e comunicazione orale) ed è ripetibile una sola volta, se non si è raggiunto il livello B1 o se si è raggiunto solamente il livello A2 “.

La mattinata si è conclusa con gli interventi di alcuni studenti presenti che hanno voluto portare la loro testimonianza e il loro entusiasmo per aver ottenuto la certificazione e di docenti che hanno espresso il loro apprezzamento per i vantaggi metodologico-didattici generati dalla certificazione DSD.(20/11/2018-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07