Direttore responsabile Maria Ferrante − domenica 18 agosto 2019 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

LAVORO - ITALIANI IN SVIZZERA - OCST A CENTO ANNI DALLA NASCITA RILANCIA IL PROPRIO IMPEGNO IN TICINO. FRA LE QUESTIONI IN PRIMO PIANO DISOCCUPAZIONE GIOVANI E LAVORO INTERINALE

(2019-01-24)

  " Il nostro sindacato compie il secolo di attività: un traguardo che ci riempie di orgoglio. L’intero anno sarà costellato di eventi che ci consentiranno di conoscere meglio le persone e gli avvenimenti che hanno fatto dell’OCST quello che siamo oggi; ma ci proietteranno anche verso i prossimi cento anni con la certezza e la determinazione che avevano i membri del primo comitato che il 18 maggio del 1919 ha decretato l’inizio ufficiale della nostra storia." Così il sindacato cristiano dell'OCST in Ticino Renato Ricciardi  inaugura un anno importante per un ulteriore rilancio dell'impegno a sostegno dei lavoratori....E nel prossimo futuro l’azione sindacale sarà ancora più necessaria. Perché deve e dovrà assumersi nuove responsabilità».

Torneremo certamente sulla questione dei salari. Sottolineeremo in particolare che in Ticino godiamo, e lo dico ironicamente, di livelli salariali fino al 17% inferiori rispetto alla media svizzera, ma il costo della vita certo non è inferiore. Prova ne è che i livelli degli affitti sono tra i più alti in Svizzera e che i premi di cassa malati applicati nel nostro cantone sono in assoluto i più alti.

C’è poi il tema della disoccupazione reale, in particolare di quella giovanile, e dell’assistenza, divenuta ormai uno sbocco per chi ha terminato il diritto alle indennità. Quali misure proporre per sostenere i giovani e i disoccupati di lunga durata?
Infine il tema della precarietà, con un occhio analitico sul lavoro interinale. La nostra preoccupazione sarà quella di proporre misure concrete per garantire anche in futuro la necessaria sicurezza sociale e una flessibilità rispettosa dei tempi delle lavoratrici e dei lavoratori.

----------------------------------------------------------------

L’Organizzazione cristiano-sociale viene fondata nel corso di un Congresso che si tiene a Bellinzona il 18 maggio 1919. A Lugano la sezione cristiano-sociale locale organizza un comizio popolare il 14 settembre. L’immagine a fianco riproduce il volantino di invito, il cui tono non viene apprezzato da Guglielmo Canevascini, segretario della Camera del lavoro, che invita molti aderenti alle sue federazioni ad intervenire a questo momento. In effetti l’incontro è tesissimo: Francesco Masina, l’oratore principale, si trova di fronte una platea soprattutto socialista! Canevascini ottiene un contraddittorio e conquista i favori della sala, peraltro già orientata. L’incontro è interrotto anzitempo e si scioglie tra gente che canta l’Inno dei lavoratori da una parte e Noi vogliam Dio dall’altra. (24/01/2019-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07