Direttore responsabile Maria Ferrante − domenica 21 aprile 2019 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

LAVORO - RESTO AL SUD - ON. SCHIRO' (PD/ESTERO) : MISURA APERTA ANCHE A ITALIANI ALL'ESTERO: SODDISFAZIONE RIPROPOSIZIONE SOSTEGNO NUOVA IMPRENDITORIALITA' NEL MEZZOGIORNO D'ITALIA

(2019-02-01)

  "Resto al Sud è l’incentivo che sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.
La misura, promossa ed avviata dal governo Gentiloni nel 2017 per favorire la crescita economica del Mezzogiorno con una dotazione finanziaria complessiva di 1.250 milioni di euro a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione (programmazione 2014-2020), è aperta anche alla partecipazione dei cittadini italiani residenti all’estero. " segnala l'on. Angela Schiro', parlamentare eletta dalla Circoscrizione Estero in Europa

L’attuale governo - prosegue la parlamentare - ha confermato il provvedimento Gentiloni, introducendo con la legge di Bilancio 2019 alcune modifiche riguardanti la platea dei destinatari che viene estesa agli under 46 (precedentemente era riservata agli under 36) e ai liberi professionisti.

Il finanziamento “Resto al Sud” copre il 100% delle spese ammissibili e consiste in:

• contributo a fondo perduto pari al 35% dell’investimento complessivo;
• finanziamento bancario pari al 65% dell’investimento complessivo, garantito dal Fondo di Garanzia per le PMI. Gli interessi del finanziamento sono interamente coperti da un contributo in conto interessi.

Resto al sud è un incentivo a sportello: le domande vengono esaminate senza graduatorie in base all’ordine cronologico di arrivo. Per informazioni e modalità di partecipazione: INVITALIA_RESTOALSUD

Invitalia (l'Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa, di proprietà del Ministero dell'Economia, soggetto gestore della misura), sul suo sito web fornisce i dati del programma Resto al Sud al 15 gennaio 2019:
8.491 le domande in compilazione; 5.714 le domande presentate; 2.190 le domande approvate.

Siamo sicuri che chi ieri la criticava, oggi abbia finalmente apprezzato l’utilità di questa misura" conclude la parlamentare. (01/02/2019-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07