Direttore responsabile Maria Ferrante − lunedì 25 marzo 2019 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

SICUREZZA SOCIALE - REDDITO CITTADINANZA - ISTAT IN AUDIZIONE ALLA CAMERA : 2.706,000 BENEFICIARI MA SOLO UN TERZO BENEFICIARI CON VINCOLO SOTTOSCRIZIONE PATTO PER IL LAVORO" ETA' 45- 64 ANNI, 600.000 LICENZA MEDIA O ANALFABETI

(2019-03-05)

  Roberto Monducci, direttore del Dipartimento per la produzione statistica dell’Istat in audizione alla Camera sul decretone, ha presentato una simulazione sui beneficiari del reddito di cittadinanza segnalando come solo un terzo di essi avrà  l'obbligo di sottoscrivere il Patto per il Lavoro. Gli altri 2 terzi potranno usufruire del sostegno economico senza alcun vincolo lavorativo. 
L’Istituto di statistica ha calcolato che la misura potrebbe interessare una platea complessiva di 2.706 milioni di persone, che hanno diritto alla misura e un milione e308mila famiglie, «con un importo annuo medio per famiglia pari a 5 mila 53 euro», corrispondente al 67% circa del reddito familiare.

Più precisamente, le persone obbligate a sottoscrivere il patto per il lavoro sono, secondo l’Istat, 897 mila, di cui oltre la metà con una età compresa tra i 45 e i 64 anni: circa 600 mila hanno la licenza media o nessun titolo di studio. In prevalenza si tratta di disoccupati (492mila) e casalinghe (373mila), prevalentemente italiani (circa 760mila), mentre gli extracomunitari sono circa 100mila.

Tra le famiglie potenzialmente beneficiarie, l’Istat stima che 752mila vivano nel Mezzogiorno, 333mila al Nord e 222mila al Centro. “Calcolando le relative incidenze, si stima che le famiglie beneficiarie del Rdc siano il 9% di quelle residenti nel Mezzogiorno, il 4,1% al Centro e il 2,7% al Nord”.

Prendendo in considerazione la composizione dei nuclei familiari, quelli composti da una sola persona costituiscono il 47,9% (626mila). Rispetto alla cittadinanza, invece, circa l’81% del totale delle famiglie beneficiarie è relativo a nuclei formati da soli cittadini italiani mentre il 19% ha una presenza “più o meno intensa” di stranieri: tra questi ultimi, i nuclei di soli cittadini extra-comunitari sono 95mila (7,3%) mentre le famiglie miste di italiani e stranieri sono 102mila (7,8%). Complessivamente, l’87,6% dei beneficiari sono italiani mentre gli stranieri rappresentano il 12,4%. (05/03/2019-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07