Direttore responsabile Maria Ferrante − giovedì 14 novembre 2019 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA NEL MONDO - AL VIA A PIACENZA GLI STATI GENERALI DELLA RICERCA DEDICATI ALLE SCIENZE DELLA VITA - L'IPOTESI DI UN SISTEMA SANITARIO GLOBALE

(2019-05-30)

  "Ad un anno dalla prima edizione degli Stati Generali della Ricerca il Comune di Piacenza organizza, in collaborazione con le Università e le Regioni Emilia Romagna e Lombardia, due giorni dedicati alle traiettorie tecnologiche innovative per lo sviluppo del settore delle scienze della vita." annunciano Patrizia Barbieri ed Elena Baio, rispettivamente sindaco e vicesindaco del Comune di Piacenza

Una iniziativa di due giorni (31maggio - 1 giugno) dedicata all'approfondimento di uno dei cinque ambiti tematici analizzati nell'evento del 2018: scienze della vita, agroalimentare, ricerca industriale, energia ambiente, trasformazione digitale.

Molti gli appuntamenti attesi per questa edizione che si preannuncia ricca di incontri, contenuti e relatori di rilievo, anche se l'area delle Scienze della Vita comprende moltissime tematiche che non possono essere affrontate integralmente in due giorni.

Importante contributo ai temi trattati verra' dato dalle Università della Regione Emilia Romagna, soprattutto quelle del territorio: Università Cattolica del Sacro Cuore e Politecnico di Milano, sede di Piacenza.

La lectio magistralis sarà tenuta dallo scienziato di fama mondiale e Professore Emerito Antonino Zichichi. Prestigiosi anche gli altri relatori che tratteranno di nanomedicina, di sistema sanitario globale, di meccanismi neurali, di cosmeceutica, di longevità, di biotecnologie, di alimenti sicuri, di medicina personalizzata, di medicina di precisione, di qualità della vita e di altro ancora.

La condivisione di un sapere medico-scientifico altamente innovativo, ma allo stesso tempo scientifico e accreditato, sarà il filo conduttore di questa full-immersion di due giornate."

Fra gli incontri, quello con Luigi Cavanna, primario del Dipartimento di Oncoematologia dell’Ausl di Piacenza che interverrà sull'innovazione nelle cure oncologiche.
Nel corso degli ultimi anni, il ventaglio delle possibili terapie antitumorali si è progressivamente ampliato e in aumento, in particolare, sono i trattamenti iper-mirati e specializzati: immunoterapia, terapie cellulari, anticorpi monoclonali, la nuova Car-T.
Inoltre, secondo gli esperti, nell’arco di una decina d’anni è verosimile che la terapia dei tumori sarà “rivoluzionata” dall’arrivo in clinica di nuovi farmaci.
Questi e altri argomenti riguardanti le cure del futuro e l’onda dell’innovazione in ambito oncologico saranno al centro dell’incontro in programma venerdì 31 maggio, alle 12, all’auditorium Sant’Ilario. Interverranno, Luigi Cavanna, primario del Dipartimento di Oncoematologia dell’Ausl di Piacenza, il medico oncologo Elisa Maria Stroppa e Stefania Abruzzetti, professore associato di Fisica applicata presso l’Università degli studi di Parma.

L'incontro con Giacomo Rizzolatti, Professor of Human Physiology presso il Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Parma, presso l'Auditorium Sant'Ilario, riguarderà i meccanismi neuronali.
Rizzolati è considerato l’autore di una delle principali scoperte nel campo delle neuroscienze degli ultimi decenni: i “neuroni specchio”, studiati in tutto il mondo e considerati alla base dell’empatia, dell’apprendimento e della socialità.

L’importanza dei neuroni specchio deriva dal fatto che essi spiegano scientificamente qualcosa che intuitivamente si è sempre saputo: e cioè che guardando si impara.
Il meccanismo specchio, infatti, è un meccanismo di base che trasforma le rappresentazioni sensoriali ottenute osservando il comportamento degli altri in rappresentazioni motorie dello stesso comportamento nel cervello dell’osservatore.
Rizzolatti ha infatti scoperto che, a livello cerebrale, la medesima attività neuronale si verifica sia in chi compie un gesto, per esempio afferra un bicchiere, sia in chi lo guarda.
Per questo nell’osservatore si parla di neuroni specchio. Dunque, se ti guardo bere è in qualche modo come se bevessi anch’io, e se ti guardo guidare, è come se guidassi anch’io, e dunque non solo imparo quello che tu fai, ma capisco anche le tue intenzioni.

Ma non solo: Enrico Mairov, presidente dell’Associazione Lombardia-Israele interverrà sull'ipotesi di un sistema socio sanitario globale
Israele oggi è uno dei motori principali dello sviluppo tecnico/scientifico e organizzativo sociosanitario a livello internazionale e guida molti progetti nei campi oncologico, cardiocircolatorio, neurologico, immunologico, di ingegneria genetica e di intervento immediato di soccorso medico avanzato in zone del mondo colpite da eventi catastrofici. La Ricerca e Sviluppo dell’universo sociosanitario israeliano poggia su università e istituti tra i migliori oggi esistenti e l’export delle scoperte tecnologiche e organizzative dello Stato ebraico ha superato i 120 miliardi di dollari l’anno.
Grazie alla ricerca scientifica quindi, in questi ultimi anni, Israele ha assunto il profilo di una vera e propria Start Up Nation.

Ad illustrare l’organizzazione generale del sistema sanitario israeliano quale possibile modello di riferimento a livello internazionale sarà, appunto, Enrico Mairov, che approfondirà inoltre il progetto di realizzazione di un sistema socio-sanitario globale moderno ed efficiente per tutti che, grazie alla collaborazione operativa tra Italia e Israele, potrà essere esteso in futuro a tutti i paesi dell’area del Mediterraneo e del Medioriente. (30/05/2019-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07