Direttore responsabile Maria Ferrante − lunedì 15 luglio 2019 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

IMPRESE ITALIANE NEL MONDO - 20.mo MEETING SEGRETARI CAMERE COMMERCIO ITALIANE ALL'ESTERO

(2019-07-02)

Domani a Milano, in Camera di commercio, giornata conclusiva del 20° meeting delle Camere di commercio all’estero. Assocamerestero, l'associazione che riunisce le 78 Camere di commercio italiane all’estero e Unioncamere, organizzano domani, 3 luglio, a Milano, presso Palazzo Giureconsulti – una delle sedi della Camera di commercio, il 20° meeting dei segretari generali delle Camere di commercio italiane all'estero.

L’edizione di quest'anno si svolge in collaborazione con la Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, Promos Italia e con Aice. Nel 2018, informa un comunicato, le imprese italiane che si sono avvalse dei servizi offerti dal sistema camerale sono state quasi 70.000.
Ad aprire la giornata gli interventi di Sergio Rossi, Vice segretario generale della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, Alessandro Gelli, Direttore di Promos Italia, Giuseppe Tripoli, Segretario generale di Unioncamere e Pina Costa, Direttrice relazioni esterne di Assocamerestero.

Promos Italia, per l’occasione, ha supportato l’organizzazione di incontri b2b tra 25 associazioni di categoria e stakeholder lombardi e 60 segretari generali delle Camere di commercio italiane all’estero.

Ha dichiarato Sergio Rossi, vice segretario generale della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi: “Siamo lieti di ospitare a Milano questo importante incontro delle Camere di commercio. Milano è sempre di più un riferimento internazionale, dopo Expo e con la recente vittoria ad ospitare le Olimpiadi invernali nel 2026”.

"Si parla spesso, e giustamente, dell’importanza del networking e del matching tra imprese - spiega Alessandro Gelli, Direttore di Promos Italia - ma è altrettanto importante il networking e il matching tra coloro che hanno il compito di supportare le imprese, perché un sistema paese coeso, dotato di obiettivi comuni e di iniziative sistemiche, può offrire al mondo imprenditoriale più soluzioni e più efficienza, che significa maggiori benefici. E in questo senso, il ruolo di Assocamerestero è fondamentale, perché è il punto di riferimento per la business community nei mercati internazionali".

L’Italia nei primi tre mesi del 2019 ha esportato per 114,7 miliardi, pari a 2,3 miliardi in più rispetto allo stesso periodo del 2018. L’aumento è del + 2,0%. Prime in classifica Milano con 10,7 miliardi di euro circa (+1,0%), seguono Torino con 4,5 miliardi e Vicenza con 4,4 miliardi. Quarta Brescia con 4,1 miliardi e quinta Bergamo con 4 miliardi circa. Intorno ai 3 miliardi anche Bologna, Firenze, Treviso e Modena. Tra le prime 20 anche le lombarde Varese e Monza Brianza con oltre 2 miliardi,  Mantova con 2 miliardi.
Tra le regioni la Lombardia raggiunge quasi i 31 miliardi e vale oltre un quarto del totale italiano. Precede il Veneto e l’Emilia Romagna con circa 16 miliardi.
Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e di Promos Italia, la struttura del sistema camerale italiano a supporto dell’internazionalizzazione delle imprese.

L’export italiano raggiunge soprattutto l’Unione Europea (63 miliardi, 57,6% del totale, +1,5%). In particolare bene Germania (14 miliardi) e Francia (12 miliardi). In America settentrionale gli Stati Uniti con 11 miliardi e il Canada con 1 miliardo.
L’export italiano è guidato dal settore manifatturiero, soprattutto da macchinari, moda, mezzi di trasporto e metalli. Tra i primi settori i macchinari, l’abbigliamento e i tessili, i mezzi di trasporto, i prodotti in metallo. Più nel dettaglio, tra i più esportati sono gli autoveicoli, i medicinali.
L’import nazionale è di quasi 107 miliardi, +2%. Prima la Lombardia con 34 miliardi, seguono Veneto con 13 miliardi e Emilia Romagna con 9 miliardi, Lazio con 9 miliardi e Piemonte con 8 miliardi. Spicca Milano con 18 miliardi (+2%), seguita da Roma con 5 miliardi e Torino con 4 miliardi.
Tra i primi prodotti i mezzi di trasporto con, in particolare, autoveicoli ma anche prodotti dell’estrazione, soprattutto petrolio greggio, metalli e chimici.
Unione Europea (58 miliardi) con Germania (17 miliardi) e Francia (8 miliardi) ma anche la Cina (8 miliardi) tra i maggiori partner. (02/07/2019-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07