Direttore responsabile Maria Ferrante − domenica 9 agosto 2020 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

IMPRESE ITALIANE NEL MONDO - EUROPA - CONFINDUSTRIA " STRATEGIA INDUSTRIALE EUROPEA: INDISPENSABILE AVVIARE POLITICHE CHE CONSENTANO ALL'EUROPA DI RENDERSI TECNOLOGICAMENTE INDIPENDENTE"

(2020-07-22)

La Comunicazione della Commissione si inserisce nel solco delle politiche avviate a partire dal 2010 per affrontare la profonda recessione economica che ha colpito l’Europa dopo la crisi finanziaria del 2008 e punta sul rilancio dell’industria quale strumento per la rinascita dell’economia europea. La Strategia, infatti, evidenzia la centralità dell’industria nell’economia europea in termini di occupazione, capacità di innovazione ed esportazioni, e riconosce la qualità degli standard sociali, lavorativi e ambientali che essa è in grado di offrire, facendo un ulteriore passo rispetto al passato: l’industria è, infatti, considerata non solo il soggetto che può guidare la transizione dell’economia e della società europea verso la digitalizzazione, la neutralità climatica e l’economia circolare, ma anche il soggetto che può assicurare la sovranità dell’Europa rispetto alle grandi piattaforme economiche.

In proposito, Confindustria ha evidenziato che sarà indispensabile avviare politiche che consentano all’Europa di rendersi tecnologicamente indipendente, sviluppando tecnologie abilitanti che rivestono importanza strategica per il futuro industriale europeo, come quelle digitali che possono essere determinanti nella competizione globale per la leadership tecnologica.

Condividendo l’impianto e le linee generali della Strategia, con particolare riguardo alla necessità di individuare un equilibrio tra l’esigenza di uno sviluppo sostenibile dell’industria e quello di garantirne la competitività, nonché tra “protezione” e apertura dell’economia europea, abbiamo ribadito come il mercato unico sia centrale per garantire stabilità all’Italia e affrontare le sfide dei prossimi anni.

Occorre però ricreare condizioni di stabilità anche all’interno del mercato unico, che rimane frammentato e caratterizzato da squilibri tra Stati membri, come pure è essenziale valorizzare la Next generation EU Initiative che pone le basi per un piano di rilancio industriale fondato su un sostegno massiccio alle imprese europee, in grado di evitare il declassamento industriale e tecnologico dell’Europa." (22/07/2020-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07