Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoledì 20 giugno 2018
o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

Archivio trasmissioni / Patronati

PATRONATI ITALIANI NEL MONDO - 24 MARZO: INCA CGIL PROMUOVE GIORNATA TUTELA INDIVIDUALE- PICCININI (PRES. INCA):" IN 150 PIAZZE ITALIANE PER FAR CONOSCERE PROFESSIONALITA' E POTENZIALITA' INCA"

  Una giornata dedicata dal Patronato INCA CGIL alla Tutela dei diritti individuali il prossimo 24 marzo.

"Ogni giorno sono centinaia le persone che si rivolgono in Italia ed all'estero al Patronato INCA ed molte altre che chiedono informazioni al Sindacato sui servizi del Patronato.  Di qui l'idea di scendere direttamente in piazza  per far conoscere ai cittadini la molteplicita' dei diritti spesso non esercitati. Ma ce la farà il Patronato, soprattutto nella complessità del momento storico che l'Italia vive, ad offrire una sempre più ampia tutela dei cittadini ? Lo abbiamo chiesto alla Presidente del Patronato INCA CGIL, Morena Piccinini,  che sottolinea ad Italiannetwork /Italialavorotv

"Siamo in 150 piazze d'Italia proprio per parlare con le persone, con i cittadini, della grande massa di diritti non esercitati e spesso di difficile esercizio, per i quali il patronato INCA, però, si sta impegnando ed è a disposizione per ottenerne la piena applicazione"  dichiara la Presidente dell'INCA, che spiega "si tratta di un'azione di promozione del patronato INCA per permettere la conoscenza delle professionalità e delle potenzialità che il nostro patronato può e sa mettere in campo. Ma è "soprattutto un'azione volta alla sensibilizzazione dei diritti esercitabili,  di quelli per i quali ci stiamo ancora battendo e  per conquistarne dei nuovi."

Presidente, il Patronato INCA ha ottenuto quest'anno tante vittorie, soprattutto sul fronte dell'immigrazione, ma quali sono i punti ed i diritti piu' difficili da affermare sia nel contesto dei cittadini immigrati che degli italiani  ?

"Per quanto riguarda i cittadini migranti il diritto più difficile da affermare è la parità di trattamento sui diritti di cittadinanza.  Troppe leggi sono discriminatorie nei confronti dei migranti" sottolinea la Presidente del Patronato della CGIL. "Sembra quasi  che un senso di impunità abbia permeato il parlamento dell'ultimo decennio nel costruire ad arte leggi esplicitamente discriminatorie nell'ambito del sociale, nonchè sui diritti di cittadinanza per quanto riguarda i permessi di soggiorno. Tant'è che le azioni - tutte quelle intraprese dall'INCA, richiamandosi ai principi della nostra costituzione -  sono state  positivamente accolte  dalla magistratura italiana nei suoi vari gradi di giudizio fino alla Corte costituzionale ed alla Corte di giustizia europea, perché  si trattava di  leggi contrarie ai principi costituzionali di parità di trattamento e di eguaglianza."

"E questo - afferma Piccinini - la dice lunga sul fatto che non si tratta soltanto di un tentativo di azione discriminatoria verso lo straniero, ma di un tentativo di segmentare la  popolazione in relazione a condizioni che non sono diverse sulle quali, però,  applicare diritti diversi.  Azioni che hanno insegnato tanto, e che dovrebbero insegnare tanto anche agli italiani, perché - sottolinea la Presidente dell'INCA -  ogni volta che accetti una discriminazione sei nella condizione di accettare che questa discriminazione si amplifichi e arrivi  progressivamente a coinvolgere sempre più persone.

Una situazione che abbiamo riscontrato anche nei confronti degli italiani, sebbene in diversi contesti, come  nel tentativo di reinterpretare le leggi costruite a favore, per esempio, dei pensionandi e non solo,  per fare in modo che la loro reale applicazione produca un minor costo rispetto a quanto stimato e stanziato nella redazione delle medesime leggi.  Lo abbiamo rilevato nella battaglia sull'applicazione delle leggi in materia di  APE sociale, laddove  le modalità di attuazione della legge  erano talmente restrittive che meno di un terzo era riuscito ad ottenere il riconoscimento del diritto. Addirittura,  meno di un terzo rispetto a quanto lo stesso governo aveva previsto come possibili beneficiari....(http://www.italiannetwork.it/news.aspx?ln=it&id=52240) (21/03/2018-M.F.-ITL/ITNET)

(Data di inserimento online 2018-03-21 00:03)

Archivio | Requisiti tecnici | Download WindowsMediaPlayer Preleva l'ultimo Windows Media Player

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07