Direttore responsabile Maria Ferrante − martedì 13 novembre 2018
o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

Archivio trasmissioni / Italiani all'estero

ITALIANI ALL'ESTERO - PARTITI - PROF. RICCIARDI(SEGR.PD SVIZZERA): "RIVENDICO CON FORZA: E' GIUNTO IL MOMENTO DI DARE MAGGIORE SPAZIO, ASCOLTO E VOCE A FEDERAZIONI DIRIGENTI E PARLAMENTARI IN GIRO PER IL MONDO

    RICCIARDI: VIVIAMO IN UNA SOCIETA' INTERCONNESSA E GLOBALE ANCHE NOSTRO AGIRE POLITICO DEVE ESSERE INTERCONNESSO E GLOBALE

  Eletto da appena due giorni Segretario del Partito Democratico in Svizzera il Prof. Toni Ricciardi ben conosce la comunità italiana nella Confederazione Elvetica, sia dal punto di vista dell'attualità  politica che nelle intrinseche dinamiche storiche e sociali,  che fanno di lui, docente di storia delle migrazioni presso l’Università di Ginevra, oltre che coautore del Rapporto Italiani nel mondo,  un attento e pervicace osservatore  della complessa realtà che l'emigrazione italiana odierna in Svizzera vive appena al di là della frontiera alpina.

Una comunità italiana organizzata, quella italiana in Svizzera, tanto da rappresentare un modello di partecipazione politica senza precedenti nel resto del mondo italiano all'estero per il permanere del collegamento con i partiti italiani, soprattutto del centro sinistra.

Ed è da quest'ultimo elemento che principia  l'intervista  rilasciata, dal Prof.Toni Ricciardi ad Italiannetwork/Italialavorotv, sulle difficoltà che il Partito Democratico deve oggi affrontare in una evidente  condizione di difficoltà della forma partito e della sinistra, in particolare.

  "La prima difficoltà è quella di mantenere in vita questa lunga ed antica tradizione, bisogna avere la capacità di ritrovare le ragioni dello stare insieme, la tradizione della sinistra, non solo in svizzera ma in tutto il mondo è sempre stata quella di dividersi in mille rivoli, tant'è che gli appelli della base sono sempre più ricorrenti e chiedono sempre più unità.

Ora io parto da questo: dall'ascolto e dalla volontà di  rimettere insieme tante esperienze e tante storie che hanno senso nello stare insieme e che se messe a regime sono in grado di dare anche un orizzonte e una prospettiva. Bisogna far risentire utile il partito alla comunità, altrimenti non serve a nulla".

Domanda:  E' stata fatta, eufemisticamente,  'accademia",  piu' che altro, negli ultimi tempi ?

"Probabilmente negli ultimi tempi ci si è  più preoccupati di marcare le differenze anziché individuare i punti in comune. Il che è  molto più faticoso, però è l'unico elemento che ci resta, tenendo presente che probabilmente avremmo anche molte cose da raccontare, narrare, non dico " insegnare", ma quantomeno condividere con il partito nazionale, probabilmente l'intera
comunità degli italiani all'estero, l'intera comunità del PD in Europa è in grado di poter dire e raccontare cose che probabilmente a volte la dirigenza nazionale dimentica.

Domanda: Ritiene che la dirigenza nazionale abbia dimenticato il partito all'estero o quantomeno non l'abbia valorizzato adeguatamente ?
i
Ricciardi: "Il problema non è averlo dimenticato, io lo ho detto durante la mia relazione congressuale: ' rivendico con forza il fatto che -  visto che la migrazione è il tema, non negli ultimi mesi ma negli ultimi anni; visto che demograficamente l'unico territorio italiano che cresce è l'estero -  forse è giunto il momento di dare maggiore spazio, ascolto, voce alle federazioni del PD in giro per l'Europa e nel mondo e allo stesso tempo ai suoi dirigenti e ai parlamentari all'estero....(vedi: http://www.italiannetwork.it/news.aspx?ln=it&id=55491) . (30/10/2018-Maria Ferrante-ITL/ITNET)

(Data di inserimento online 2018-10-30 00:10)

Archivio | Requisiti tecnici | Download WindowsMediaPlayer Preleva l'ultimo Windows Media Player

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07