Direttore responsabile Maria Ferrante − domenica 21 aprile 2019
o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

Archivio trasmissioni / Patronati

PATRONATI ITALIANI NEL MONDO- PICCININI (PRES.PATRONATO INCA CGIL): "REDDITO CITTADINANZA ITALIANI ALL'ESTERO POSSIBILE EFFETTO NEGATIVO SU AIRE. QUOTA 100= E' FOLLA AI NOSTRI SPORTELLI ! PER CAPIRE SE..

  Presidente cosa succederà agli italiani che vogliono tornare in Italia per quanto riguarda il reddito di cittadinanza ?  ... Lo abbiamo chiesto a Morena Piccinini, Presidente del Patronato INCA CGIL

"Siamo all'assurdo, di un governo che proclama che per gli stranieri non ci sarà il reddito di cittadinanza, rendendosi conto che se la legge la scrivono così poi la Corte costituzionale, come ha già fatto per tutti i casi sollevati dall'Inca, dice che è illegittima. Quindi danno l'idea che sia una questione paritaria e non discriminatoria, oltre per gli stranieri  lungosoggiornanti, occorre la residenza di 10 anni in Italia anche per i cittadini italiani all'estero che vogliono rientrare. E non sono pochi. Non sono pochi perché  cominciano ad essere tanti i paesi europei che per un qualche motivo negano le prestazioni assistenziali ai cittadini do altri paesi comunitari, allorchè non sono  in grado di produrre in breve tempo un  reddito autonomo.

Abbiamo alle spalle episodi  in Belgio, ma di recente si sono verificati parecchi episodi anche in Germania. Con il reddito di cittadinanza  queste persone, conclamate povere, ma prive dell'assistenza dei paesi europei ché non li considerano più loro concittadini, se tornano in Italia vengono  considerati poveri, ma non in grado di avere il sussidio del reddito di cittadinanza perché non risiedenti negli ultimi dieci anni.  È veramente una presa in giro !

Io credo però che le ripercussioni possano essere ancora  più pesanti e numerosi. Sto parlando del  fatto che consapevole di ciò, chi va all'estero rischia di non iscriversi più all'Aire, con tutto quello che significa per quanto riguarda le altre questioni assistenziali, la sanità, piuttosto che altre prestazioni...
... Ma - aggiungo - si rischia di determinare una condizione per cui chi va giovanissimo all'estero ed ha un'occasione di lavoro in regola anche se temporaneo, sapendo che questo può determinare il rischio di non avere poi diritto alle prestazioni successive, magari si tiene la residenza in Italia, non dimostra di avere alcun reddito all'estero e  lavora in nero . Così alla fine  si abbassa complessivamente il senso di partecipazione alla vita regolare di una comunità e questo dimostra quanto sia sbagliato un provvedimento siffatto".

Quota 100 anche per gli  italiani all'estero ?.
Spero di si, non è specificato nulla, ma diciamo che la domanda è pertinente, perché abbiamo visto che con l'APE sociale hanno fatto di tutto per non considerare la contribuzione all'estero, se una persona deve dimostrare di avere 38 anni di contributi e 62 anni di età almeno nella ipotesi che abbiamo letto sul testo di legge non c'è nessun altro condizionamento. ...

Sconfitta la legge Fornero ?
Certo quello che c'è in questo contesto legislativo non è né l'abrogazione né lo smontare l'impianto della Fornero.  Rimane inalterato.
Sono in molti a venire presso i vostri uffici per chiedere delucidazioni su quota 100...?

Una fila che non finisce più, perché con questo evocare che ce n'è per tutti in realtà abbiamo gli uffici dell'Inca e degli altri patronati con tantissime persone che vengono a chiedere come sono messo ? credo che facciano comunque bene queste persone a venire e ad informarsi, e che sia molto utile cogliere l'occasione per ricostruire le posizioni assicurative per verificarle di nuovo perché in ogni caso ci sono sempre tante e tali novità per cui si possono anche ricostruire diritti per persone per le quali avevamo detto un anno fa che non ci sei, mentre adesso possono essere rientrati in qualche modo nello spazio per poter esercitare delle prestazioni o poter fare delle cose. (prosegue http://www.italiannetwork.it/news.aspx?id=56534) (21/01/2019-M.F.-ITL/ITNET)

(Data di inserimento online 2019-01-21 00:01)

Archivio | Requisiti tecnici | Download WindowsMediaPlayer Preleva l'ultimo Windows Media Player

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07