Direttore responsabile Maria Ferrante − martedì 21 novembre 2017
o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

Archivio trasmissioni / Cultura

CULTURA ITALIANA NEL MONDO - DAL CONSIGLIO GENERALE ITALIANI ALL'ESTERO: PROPOSTA DI RIFORMA PROMOZIONE. QUALCUNO NICCHIA. PARLAMENTO SI FACCIA PARTE DIRIGENTE"

"Abbiamo consegnato al governo al Primo Ministro e al Ministro degli Esteri ed ai  Presidenti delle Commissioni cultura di Camera e Senato, ai Presidenti dei due rami del Parlamento, e ai Comitati per gli italiani nel mondo, un progetto di legge di riforma sulla lingua e cultura italiana in cui non parliamo di riforma della 153. Saremmo ormai  lontani dagli obiettivi."  Lo annuncia il Segretario Generale del CGIE Elio Carozza nell'ultimo incontro di questa consiliatura del CGIE con i giornalisti di settore.

"Ed abbiamo avuto in questi incontri - riferisce Carozza - una grande disponibilità al Senato, dove sulla questione si sta già lavorando, anche con alcune indagini conoscitive per approfondire l'argomento sul quale nei due rami del Parlamento  sono state presentate delle proposte di legge.
Abbiamo invece constatato in questi due giorni, e lo dico con molta.... che non c'è stato  un riscontro  da parte del Governo. Ho avuto - ma è solo una sensazione  personale, precisa l'esponente del CGIE - ma credo sia quella giusta -  che almeno all'interno degli addetti ai lavori  e parlo dell'amministrazione del ministero degli affari esteri, un piccolo segno non  l'ho colto.

La  proposta di legge che noi presentiamo, riguarda soprattutto la creazione di un'agenzia della cultura italiana e la nostra proposta di legge, proprio per il coordinamento generale e tenuto conto anche del nostro lavoro fatto  sulla base degli elementi colti nella legiferazione degli Stati a noi vicini, come Germania, Spagna e Francia, si messa sotto l'egida  della Presidenza del Consiglio.

"Se il governo lo vuole, l'obiettivo è arrivare a questo. Non va bene la nostra proposta ? Ce ne sia un'altra ! Siamo pronti a discutere". Però la riforma ci vuole. Credo che sia una questione fondamentale in questa fase"  Ed il Segretario Generale chiede che il Parlamento assuma la questione attraverso una proposta parlamentare piuttosto che aspettarsi una risposta dal governo". (25/03/2015-ITL/ITNET)

(Data di inserimento online 2015-03-25 00:03)

Archivio | Requisiti tecnici | Download WindowsMediaPlayer Preleva l'ultimo Windows Media Player

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07