Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoledì 19 dicembre 2018
o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

Archivio trasmissioni / Patronati

PATRONATI ITALIANI NEL MONDO - CONFERENZA PROSSIMITA' INAS - LOI (PRES.CIV INPS) A PATRONATI: "SCELTA DI FONDO DECISORE POLITICO OPPURE PROBLEMI SERI NEL 2019". LUCIANO (CIV INAIL):"CI VOLETE VOI PATRONATI !"

"Per quanto riguarda il sistema di politiche attive del nostro Paese è un sistema che fa molta fatica a crescere" lo ha dichiarato Gugliemo Loi Presidente del CIV INPS, intervenendo al Convegno promosso dal Patronato l’Inas Cisl dal titolo “Prossimità: in ascolto della persona”.
Guglielmo Loi si è complimentato con i Patronati per aver alzato il livello della riflessione sulle dinamiche in atto sul nesso tra servizi nella loro attuazione pratica, i servizi del Patronato e la riflessione politica intorno ai servizi, a differenza della quale - però - l'impegno di chi opera si caratterizza per un livello "solido" , concreto e radicato nella vita quotidiana dei cittadini.  Riflessioni sulle quali si è soffermato anche il CIV per una maggiore sensibilità dell'Istituto nei confronti dei cosiddetti "collaboratori istituzionali".  Collaboratori a cui si deve circa il 70% dell'invio di domande intermediato da Caf e Patronati, all'incirca 17/18 milioni di domande. Il resto da parte di professionisti ed il cittadino stesso che talvolta interloquisce direttamente con l'INPS che, tranne per alcuni servizi che hanno come referenti i comuni, divenuto monopolista in materia.....

...Infine, Loi ha auspicato che il dibattito del CEPA si allarghi sempre più alle altre strutture di Patronato e di espressione delle imprese e delle organizzazioni sindacali "per porre al decisore politico una scelta di fondo: o più pubblica amministrazione, nel senso  tradizionale, oppure un mix tra il rafforzamento della leva pubblica e un rapporto collaborativo con la rete privato-sociale, che deve fondarsi sul riconoscimento della rete, nella sua interezza, di chi collabora e presenta interessi e problemi e debba essere valorizzata.(PROSEGUE: http://www.italiannetwork.it/news.aspx?ln=it&id=55826 )

"Le aziende hanno paura che entri l'INAIL" eppure sono quelle che hanno sostenuto la necessità del progetto. Non pensate, però, alle grandi aziende. Il tessuto produttivo italiano è composto dall'85-87% di piccole e medie imprese. Il lavoratore non fa entrare l'INAIL. Ha paura di essere licenziato.!  "Preferisce non attivare le procedure di tutela  " Lo ha affermato il Presidente del CIV INAIL, Giovanni Luciano, nel corso dell'incontro promosso dal Patronato INAS CISL con la collaborazione degli altri Patronati del CEPA e del rappresentante dei Patronati del CIPLA. .... (PROSEGUE: http://www.italiannetwork.it/news.aspx?ln=it&id=55827)
Occorrerebbe, piuttosto, che i lavoratori possano essere dotati di uno "zainetto" per la formazione e per potersi anche affidare ad una rete che poggia sulle categorie, ma - secondo il Presidente del CIV INAIL - sarebbero ben piu' utili i patronati perchè i lavoratori si sentirebbero meglio accompagnati  nel percorso.(12/11/2018-ITL/ITNET)

(Data di inserimento online 2018-11-12 00:11)

Archivio | Requisiti tecnici | Download WindowsMediaPlayer Preleva l'ultimo Windows Media Player

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07