Direttore responsabile Maria Ferrante − domenica 18 agosto 2019
o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

Archivio trasmissioni / Patronati

PATRONATI ITALIANI NEL MONDO - MOBILITA' LAVORO - PETTENI(PRES. INAS CISL): "PROCESSI CHE VANNO GOVERNATI, NE' NASCOSTI NE' ESALTATI. PER NOSTRI GIOVANI ALL'ESTERO INADEGUATA LETTURA FENOMENI MIGRATORI CHE SI FA IN ITALIA"

  "All'argomento migrazioni  fanno riferimento più questioni ma ce n'è una che indubbiamente prende il sopravvento sulle altre e le nasconde (ndr- immigrazione). Ed invece dobbiamo renderci conto che siamo di fronte ad una realtà nuova della mobilità del lavoro" afferma il neo Presidente del Patronato INAS CISL Gigi  Petteni nel corso di un' intervista  ad ITALIANNETWORK / ITALIALAVOROTV sui tempi attinenti all'impegno dei patronati in Italia ed all'estero. E fa presente "ce lo dicono i nostri ragazzi che incontriamo all'estero e che ci segnalano come questa sia la generazione della mobilità del lavoro. E' su questo che dobbiamo riflettere attentamente, approfonditamente. E noi questo aspetto lo stiamo affrontando, mentre  il paese ha preso la strada del  diibattito politico sull'immigrazione "perchè siamo invasi". 

"Certo,  aggiunge il Presidente del Patronato INAS "sono processi che vanno governati, ma  non vanno nascosti né esaltati, per cui credo che dovremmo riflettere sul tema della mobilità delle persone e del lavoro, perché dentro tutto ciò  scopriremo tante situazioni.  Ad esempio, sottolinea Pesenti ,  noi usiamo dire che abbiamo la "fuga dei cervelli" all'ester,  in giro per il mondo, ma nei nostri incontri in Australia abbiamo trovato un gruppo di ragazzi che scherzavano sulla nostra lettura del fenomeno. Ci hanno spiegato che loro fanno tutt'altro. Lavorano nei ristoranti, nei bar, nelle pulizie.... ecc."

E Petteni stigmatizza " Ma questo è un tema serio del quale dovremmo tutti preoccuparci perchè  vuol dire che non c'è un'adeguata lettura dei fenomeni che stanno avvenendo, e che questi fenomeni richiederebbero azioni di reale accompagnamento, oltre a creare possibilità di rientro di queste nostre risorse umane.

Ragionare con loro ed adeguare il nostro impegno per essere di concreto supporto nelle loro esigenze (casa, lavoro, corsi di lingua rientro in Italia...). è quello che stiamo facendo in questi mesi in quei lontani Paesi, come l'Australia. Si tratta di piccole esperienze, di cui a breve potremo vedere i risultati che  porteremo alla luce.  Iniziative che - mi lasci dire - dovrebbe portare avanti il  sistema Paese, però, siccome io sono di natura un contrattualista,  sussidiarista, cioè non  uno statalista,  sono convinto che invece di fermarsi alle chiacchiere su questi problemi, dobbiamo fare qualcosa di generativo, delle esperienze che  sono convinto che diventeranno buone prassi prendendo il sopravvento sulle troppe chiacchiere vuote e demagogiche che vengono fatte.  Noi abbiamo la nostra linea: essere operosi, rispondere con i fatti, incontrare la realtà, guardare negli occhi le persone, e  mi auguro che il tempo delle risposte adeguate sia il piu' lungo possibile."

Per il Presidente Petteni emerge  "una lettura non aggiornata del fenomeno" da parte di molti, sia a livello istituzionale che  parlamentare .  Ed, a sua volta, pone una domanda: " perché non utilizziamo queste potenzialità ?  Noi che siamo il paese del made in italy,  un paese di esportazione, un paese in  cui dobbiamo curare anche l'immagine dei nostri prodotti, la bellezza del nostro paese, la sua storia,  cultura... Questa è la domanda che di continuo faccio e  penso che i più grandi ambasciatori del made in Italy - dal prodotto alle bellezze del Paese - siano proprio i nostri italiani. Ed, invece, c'è una potenzialità sottovalutata...

....bonus fiscale per sollecitare il rientro degli anziani nella finanziaria 2019. Ne conviene ?  Lapidaria la risposta del Presidente dell'INAS: "Ma lasciamo perdere queste cose qui !" Poi, aggiunge "Ci rendiamo conto di cosa vuol dire la storia individuale, il rapporto con la comunità ed il perchè  uno si sposta ? Non si tratta di una questione fiscale, bisogna fare delle politiche sociali, adeguate rispetto ad un cambiamento anche demografico che c'è da questo punto di vista... (continua:  http://www.italiannetwork.it/news.aspx?ln=it&id=56492) . (15/01/2019- M.F.-ITL/ITNET)

(Data di inserimento online 2019-01-15 00:01)

Archivio | Requisiti tecnici | Download WindowsMediaPlayer Preleva l'ultimo Windows Media Player

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07