Direttore responsabile Maria Ferrante − lunedì 21 settembre 2020 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

ITALIANI ALL'ESTERO - RETE CONSOLARE - ON.LI LA MARCA E SCHIRO' (PD/ESTERO): "PER QUALI MOTIVI CHIUSURA CONSOLATI ONORARI DOVE CONSISTENTE COMUNITA'. NESSUNA CONSULTAZIONE CON CGIE"

(2020-01-22)

“L’Amministrazione del Ministero degli esteri ha deciso di chiudere ventisette sedi di uffici di consolati onorari, ubicati in molti paesi e aree del mondo, anche dove la consistente presenza di connazionali o gli interessi strategici del Paese consiglierebbero il contrario. " Lo affermano le parlamentari elette dalla Circoscrizione Estero nelle fila del PD Francesca La Marca - Angela Schirò alla luce della nota della Farnesina (http://www.italiannetwork.it/news.aspx?ln=it&id=60647 ) pubblicata nella giornata di ieri 21 gennaio)

Nel decreto di soppressione non compaiono le obiettive motivazioni che hanno portato a questa decisione, che ci auguriamo non siano riconducibili solo a una generica esigenza di contenimento della spesa.

Sinceramente, proseguono le due parlamentari, pensavamo che la fase della soppressione delle strutture fosse finita e si fosse aperta quella della reintegrazione dell’organico del personale, avviata dal Governo Gentiloni e proseguita dal successivo governo. In più, non ci ha rallegrato la mancanza di qualsiasi consultazione degli eletti all’estero e del CGIE, che pure per legge è tenuto ad esprimere parere obbligatorio.

Per fare chiarezza, abbiamo interrogato il governo per conoscere le specifiche motivazioni del provvedimento e per sapere se, oltre alle chiusure, si prevedono nuove aperture dove la consistente presenza di connazionali, l’arrivo di nuovi emigrati o la congestione degli uffici consolari esistenti lo richiedano”. concludono le on.li  Francesca La Marca - Angela Schirò. (22/01/2020-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07