Direttore responsabile Maria Ferrante − giovedì 28 gennaio 2021 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

ITALIANI ALL'ESTERO - BREXIT/REGNO UNITO - OPERATIVO "SISTEMA VISTO A PUNTI" PER INGRESSO IN UK AD UN MESE DAL I° GENNAIO 2021

(2020-12-01)

  Ad un mese  dal I° gennaio è già operativo nel Regno Unito il sistema online riservato ai cittadini stranieri - inclusi i cittadini dei Paesi Ue - che dovranno chiedere obbligatoriamente il visto per motivi di lavoro per l'ingresso nel Regno Unito.

  Un sistema che equipara i cittadini europei a quelli provenienti da Paesi extra ue.  Un meccanismo a punti che il primo Ministro Boris Johnson ha assicurato essere "semplice e flessibile" in base al quale sarà garantita la precedenza - a prescindere dall'origine europea o meno - ai candidati lavoratori accreditati da un punteggio più elevato in termini di qualità professionali, titoli di studio, padronanza dell'inglese.  Un visto che metterà la parola fine alla libera circolazione con i Paesi europei

Chi vorrà ottenere un visto privilegiato da "lavoratore qualificato" - ricorda oggi la Bbc - dovrà poter contare già in partenza su un'offerta d'impiego da parte di un datore di lavoro basato nel Regno, con un salario annuale minimo di 25.600 sterline (28.500 euro).

"Dall'ottobre del 2021 sarà richiesto il passaporto per l'ingresso nel Regno Unito, poiché il governo abolirà gradualmente l'uso delle carte d'identità nazionali dell'UE, dello SEE e della Svizzera come documento di viaggio valido per l'ingresso nel Regno Unito. "Le carte d'identità sono tra i documenti meno sicuri controllati al confine e la fine del loro utilizzo rafforzerà la nostra sicurezza poiché il Regno Unito riprenderà il controllo dei suoi confini alla fine del periodo di transizione" aveva dichiarato nel mese di ottobre Il Ministro dell'Interno, Priti Patel.

Anche se il governo Johnson ha delineato facilitazioni ad hoc per alcuni settori maggiormente aderenti alla richiesta di professionisti, come medici od infermieri. (01/12/2020- ITL/ITNET)
 

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07