Direttore responsabile Maria Ferrante − sabato 6 marzo 2021 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

ITALIANI ALL'ESTERO - CGIE : L'INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA PAESE - SCHIAVONE (SEGR.CGIE): "DIVENTARE PROTAGONISTI RINASCITA NOSTRO PAESE... COSTITUIRE LA VENTUNESIMA REGIONE ITALIANA".

(2021-01-26)

  In vista della IV Assemblea plenaria della Conferenza Permanente Stato – Regioni / Provincie Autonome – CGIE in programma nel mese di giugno 2021, in presenza a Roma, si e’ svolto oggi in video conferenza il dibattito preparatorio sull'  “Internazionalizzazione del Sistema Paese”  con l'obiettivo di definire le linee programmatiche e gli strumenti per la realizzazione delle politiche del Governo, del Parlamento e delle Regioni per le comunità italiane all’estero nel prossimo triennio.

Turismo di ritorno, insegnamento e diffusione di lingua e cultura italiana, comunicazione ed editoria italiane all’estero  gli argomenti affrontati nel corso dell’incontro promosso dal Consiglio Generale degli Italiani all'estero.
Aprendo i lavori il Segretario Generale CGIE, Michele Schiavone, ha voluto sottolineare come la riunione odierna sia la prima di quattro appuntamenti preparatori della Conferenza che per legge avrebbe dovuto riunirsi ogni tre anni, ma in realtà, dalla sua istituzione nel 1998, è stata convocata solo tre volte, nel 2002, nel 2005 e nel 2009, con un blocco, quindi, di ben 11 anni, anche se ciò è avvenuto per ragioni indipendenti dai soggetti istituzionali coinvolti.

La convocazione della Conferenza, preceduta il 14 dicembre da una presentazione ufficiale, ha comportato un lavoro immane e ha visto la partecipazione di moltissime figure istituzionali che compongono questo organismo” ha esordito
Schiavone, rivolgendo il pensiero ai tanti connazionali all'estero, colpiti non solo sul piano sanitario dal Covid nei cinque Continenti ma anche dalla pesante crisi occupazionale ed economica causata dal Covid. D'altra parte, Schiavone non ha mancato di sottolineare l’importanza del supporto fornito in questa occasione dalle istituzioni italiane che si sono spese per riportare in Italia migliaia di connazionali.

"Al centro dell'incontro odierno il tema della internazionalizzazione: un tema importante perché racchiude tutto il soft power del nostro paese che si declina attraverso la diplomazia diplomatica, economica e culturale " ha stigmatizzato  il Segretario Generale del CGIE, invitando gli esponenti del CGIE, i connazionali all'estero e gli esponenti delle istituzioni partecipanti a "lavorare alla costruzione di una rete che coinvolga le comunita’ italiane all’estero, una rete che possa metterle al centro del dibattito , chiudendo così il cerchio di una rappresentanza diffusa attraverso la quale i nostri connazionali all’estero possano dialogare con le istituzioni e diventare protagonisti della rinascita del nostro Paese non appena le condizioni sanitarie lo permetteranno” .
"Questo lo spirito" che anima il CGIE, "nella consapevolezza che la Conferenza possa rappresentare un momento di approfondimento per fare ripartire  il nostro Paese attraverso le potenzialità che lo caratterizzano" ha precisato
Schiavone, soffermandosi anche sulle preoccupazioni che nutrono gli italiani all'estero sulla crisi di Governo in un contesto gia' molto difficile e complesso per la pandemia, per la quale "ci affidiamo alla saggezza del Presidente Mattarella"

Tra l'altro, il Segretario Generale del CGIE ha  ricordato gli  appuntamenti che si stanno succedendo - altri due in programma a Febbraio:
--------------------------------------------------------------------------------
- martedì  2 febbraio,  "Diritti civili e politici degli italiani all’estero" (ore 15.00 - 18.00). Al centro  la riforma degli organismi di rappresentanza, Comites e Cgie,  partecipazione alle elezioni nella circoscrizione estero.

- martedì 9 febbraio, le “Nuove Emigrazioni”  (ore 15.00 - 18.00). Al centro "Integrazione, previdenza, lavoro, sanità, identità culturale, cittadinanza e la dimensione delle opportunità" -
--------------------------------------------------------------------------------
e l’elaborazione del documento riassuntivo della posizione del CGIE che sara’ diffuso fra le comunita’ e tra i soggetti coinvolti nella Conferenza stessa.

"Tutto questo, ha concluso il Segretario Generale del CGIE, deve portare alla costituzione della "ventunesima regione
italiana" che potrebbe diventare anche da un punto di vista amministrativo un soggetto forte per conciliare e rafforzare il rapporto fra chi vive all’estero con le istituzioni nazionali”

Infine, a chiusura dei lavori, Schiavone si è soffermato su dinamiche ed  obiettivi che la Conferenza nel suo complesso dovra' sostenere "Il "sistema" ha bisogno di coinvolgere e migliorare le forze che lo compongono e la Conferenza alla quale stiamo lavorando dovrà rappresentare momento  focale nell'ambito di un vasto dibattito per promuovere le politiche degli italiani che vivono all'estero e creare le condizioni perche' le migliore pratiche possano essere esportate dall'estero verso l'Italia. Siamo all'altezza di questo compito e lo possiamo fare se ci dotiamo di strumenti che tendano a d affidare un ruolo centrale ai cittadini italiani ovunque essi vivano".

In buona sostanza "la Conferenza è un momento di svolta  affinche' tutte le migliori intenzioni possano concorrere a creare  una concreta ampia rete, non solo sotto ial punto di vista commerciale ma anche di valori. Tutti gli argomenti emersi nel dibattito sono, d'altra parte, fattori qualificanti di un mondo che ha bisogno di "ritrovarsi" per dare al nostro Paese un futuro migliore.
Noi abbiamo avviato un percorso straordinario, con ambizioni forti,  e su questa strada potremo cambiare per dare nuove  prospettive politiche ed organizzative .  Rappresentiamo una ricchezza per il nostro Paese, sulla quale l'Italia  deve poter contare." ha concluso il Segretario Generale del CGIE, Michele Schiavone.(26/01/2021-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07