Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoledì 26 luglio 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

DIRITTI DEI CITTADINI - EUROPA - ACCOLTA DALLA COMMISSIONE UE RICHIESTA COMITATO REGIONI: FINANZIATI PROGETTI COLLEGAMENTO TRANSFRONTALIERI PER FACILITARE LA MOBILITA' DEI CITTADINI

(2017-07-14)

  Il 29 settembre dello scorso anno gli esponenti del Comitato delle Regioni avevano chiesto alla Commissione Europea investimenti per i collegamenti transfrontalieri con l'obiettivo di facilitare la mobilita' tra i cittadini dei Paesi europei.

Nel mese di giugno di quest'anno la Commissione ha proposto un investimento di  2,7 miliardi di euro per 152 importanti progetti di trasporto che sostengono la mobilità competitiva, pulita e connessa in Europa, tenendo così fede al suo piano di investimenti per l'Europa e al suo impegno per migliorare la connettività europea, compreso il recente programma "L'Europa in movimento". I  progetti selezionati contribuiranno all'ammodernamento delle linee ferroviarie, ad eliminare le strozzature e migliorare i collegamenti transfrontalieri, all'installazione di punti di rifornimento di carburanti alternativi e all'attuazione di soluzioni di gestione del traffico innovative.

Nello specifico  i finanziamenti per le infrastrutture di trasporto su piccola scala al servizio delle comunità transfrontaliere ammonteranno a € 140m per 13 progetti di trasporto transfrontalieri nelle zone transfrontaliere in Austria, Belgio, Francia, Germania, Irlanda, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Slovenia e Spagna

Un invito a presentare proposte per  € 110m di gara è stato lanciato dalla Commissione europea nel mese di ottobre per  collegare l'Europa (CEF), finanziando i collegamenti transfrontalieri mancanti.
L'esito del processo di selezione è stato presentato all'inizio di questa settimana. Ora i  dirigenti locali e membri del Parlamento europeo (MEP) stanno lavorando insieme nel corso degli ultimi mesi per assicurarsi che  l'UE investa di più sui collegamenti mancanti tra le regioni di confine, al fine  di  aumentare la coesione territoriale e sociale, l'integrazione dei mercati e la competitività.

Come evidenziato dal Commissario europeo per i Trasporti, Violetta Bulc, durante il CdR in  plenaria, l'iniziativa rappresenta un buon esempio di cooperazione istituzionale tra la Commissione europea, il Parlamento europeo, il Comitato delle regioni e gli Stati membri. Il suo risultato potrebbe anche contribuire al futuro design del CEF oltre il 2020.

Karl-Heinz Lambertz, neo Presidente del Comitato europeo delle regioni e  senatore della comunità di lingua tedesca del Belgio, ha osservato, "L'aggiornamento e miglioramento delle infrastrutture di trasporto in Europa è fondamentale per ottenere la nostra economia in movimento. Investire in progetti di trasporto su piccola scala amplificherà regionale economie, migliorare la vita di molte comunità e aumentare la coesione territoriale ".


Regioni e città benvenuti aumentato i finanziamenti per le infrastrutture di trasporto su piccola scala al servizio delle comunità transfrontaliere

Commissione europea investe € 140m in 13 progetti di trasporto transfrontalieri nelle zone transfrontaliere in Austria, Belgio, Francia, Germania, Irlanda, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Slovenia e Spagna

Una chiamata € 110m di gara è stato lanciato dalla Commissione europea nel mese di ottobre con il collegare l'Europa (CEF), per finanziare i collegamenti transfrontalieri mancanti. La qualità e l'impatto previsto dei progetti selezionati hanno portato l'esecutivo ad aumentare gli investimenti dell'UE a € 140m. L'esito del processo di selezione è stato presentato all'inizio di questa settimana, dopo gli Stati membri dell'UE rappresentati nel collegare l'Europa Comitato di coordinamento, verde-illuminato la proposta sui 6 luglio 2017.

I dirigenti locali e membri del Parlamento europeo (MEP) sono in fase di lavorare insieme nel corso degli ultimi mesi per assicurare l'UE investe più sui collegamenti mancanti tra le regioni di confine, al fine  per aumentare la coesione territoriale e sociale, l'integrazione dei mercati e la competitività. La Commissione europea ha fatto un primo passo importante in ottobre 2016 con il lancio di un bando di gara. Il risultato del processo di selezione dei progetti è stato presentato da rappresentanti della Commissione europea 11 luglio nel corso di un'audizione al Parlamento europeo. Grazie ad una maggiore finanziamento, la chiamata finanzierà 13 progetti di trasporto nelle zone di confine dell'UE ( vedi progetti particolari e proposto un finanziamento qui ).

Come evidenziato dal Commissario europeo per i Trasporti, Violetta Bulc, durante il CdR oggi plenaria, questa chiamata CEF è un buon esempio di cooperazione istituzionale tra la Commissione europea, il Parlamento europeo, il Comitato delle regioni e degli Stati membri. Il suo risultato potrebbe anche contribuire al futuro design del CEF oltre il 2020.

Karl-Heinz Lambertz, il Comitato europeo delle regioni presidente eletto e il senatore della comunità di lingua tedesca del Belgio, ha osservato, "Aggiornamento e miglioramento delle infrastrutture di trasporto in Europa è fondamentale per ottenere la nostra economia in movimento. Investire in progetti di trasporto su piccola scala amplificherà regionale economie, migliorare la vita di molte comunità e aumentare la coesione territoriale ".

Michael Cramer, membro della commissione per i trasporti del Parlamento europeo, ha commentato: “La decisione di finanziare 'anelli mancanti' segna un vero e proprio break-through nella politica europea dei trasporti. Per la prima volta nella storia l'UE sosterrà investimenti mirati nella rivitalizzazione di piccoli collegamenti transfrontalieri. L'iniziativa è stata accolta con grande interesse alle regioni di tutto il continente, spingendo la Commissione ad aumentare il budget a disposizione per € 140m. Il successo del bando di gara dimostra la necessità urgente di tali iniziative. Ora dobbiamo fare in modo che questo non rimanga una decisione una tantum. Investimenti su piccola scala sono necessari per completare la politica TEN-T, che finora non è riuscita a trasformare il mosaico delle ferrovie comunitarie in una rete europea vera e propria. “

"Sono molto contento che la chiamata comprenda progetti al di fuori della rete principale, come ad esempio la connessione tra Heerlen e Aquisgrana (NL / DE), per il miglioramento della mobilità degli studenti, così come i collegamenti per il trasporto merci, migliorando di conseguenza il funzionamento del mercato unico alle frontiere", disse Michiel Scheffer (NL / ALDE), relatore sulla CdR  manca collegamenti di trasporto nelle regioni di confine .

Dopo aver informato il Parlamento europeo, la Commissione dovrebbe adottare formalmente la decisione entro la fine del mese di luglio. L'Agenzia Innovazione e Reti esecutivo quindi preparare e firmare convenzioni di sovvenzione individuali con i beneficiari del progetto entro l'autunno 2017. Nessuno dei 13 progetti riguarda, tuttavia l'Italia.

I progetti finanziati sono:

·          Collegamento del nodo intermodale Athus alla rete ferroviaria francese (BE / FR)
·          L'ottimizzazione delle infrastrutture ferroviarie transfrontaliere nella zona portuale di Gand-Terneuzen (BE / NL)
·          Elettrificazione della Mol-Weert (parte belga) linea ferroviaria
·          Aggiornamento e l'elettrificazione della sezione e ECTS attrezzature Lohsa-Horka (PL / DE)
·          Miglioramento della NL / DE settore di confine Heerlen-Aachen Comprehensive Network
·          Costruzione del secondo tubo tunnel di una galleria stradale Caravanche sul Austria-Slovenia sezione transfrontaliera
·          Riabilitare (studio) della tratta ferroviaria transfrontaliera Pau-Saragozza (ES / FR)
·          ViA15: risolvere l'anello mancante nella infrastruttura stradale transfrontaliero sul corridoio Reno-alpino (NL / DE)
·          Karawanken Tunnel-Rail (studio) - sezione transfrontaliera tra la Slovenia e l'Austria
·          Cross-Border collegamento stradale nel corridoio atlantico: A25-IP5 Vilar Formoso-A-62 Fuentes de Oñoro (ES / PT)
·          La rimozione di un serio ostacolo sul Mare del Nord-Med corridoio a Newry / Warrenpoint (UK-EI)
·          A1 Belfast a Dublino sicurezza stradale Miglioramenti - Development Studies (UK-EI)
·          Miglioramento dell'asse stradale interurbani esistenti Pafos-Polis Chrysochous (B7) (CY)
(14/07/2017-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07