Direttore responsabile Maria Ferrante − sabato 23 settembre 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

LAVORO - CONTRATTI E INQUADRAMENTO NEI RUOLI COOPERAZIONE MAECI - CONFSAL UNSA ESTERI "ABBAGLIATI DA UN CONTRATTO: IMPRECISO INCOMPLETO CONTRADDITTORIO"

(2017-07-14)

  All’avvicinarsi del termine previsto, 1 agosto 2017, l’Amministrazione ha sottoposto ai colleghi in posizione di comando che hanno optato per essere immessi nei ruoli dell’AICS un elaborato ( se così si può considerare..) del trattamento stipendiale che gli stessi andrebbero a percepire una volta transitati nei ruoli della stessa." Ad evidenziarlo in una nota il sindacato Confsal UNSA Esteri, che afferma

  Solo pochi giorni fa è stata trasmessa alle OO.SS. copia del futuro contratto individuale di lavoro relativo ai colleghi in parola, sottoposto ieri 13 luglio a questi ultimi (già firmato dalla Direttrice) per la relativa sottoscrizione: quasi un contratto “per adesione”, prendere o lasciare.

Se – come ci è stato riferito dalla dirigenza AICS – il frutto di quattro mesi di lavoro è il contratto che ci è stato sottoposto, non ci siamo.

Impreciso, incompleto, contraddittorio (un esempio per tutti: si fa riferimento al DPCM “Madia” che però non viene applicato al calcolo del trattamento economico fondamentale, tant’è che molti colleghi si sono visto attribuire uno stipendio INFERIORE rispetto a quello percepito nell’amministrazione di appartenenza !! ) , senza allegata alcuna tabella che faccia riferimento, nel dettaglio, al calcolo del trattamento economico. Insomma , un malriuscito “esercizio di stile” la cui paternità è ben nota.

A seguito di quanto la Confsal Unsa ha rilevato in tale contratto, ha chiesto un incontro con la Direttrice Dottoressa Laura Frigenti , avvenuto ieri dopo la nostra assemblea durante la quale siamo stati investiti di numerose segnalazioni da parte dei colleghi relative agli importi dei propri stipendi, importi che risultano, appunto, inferiori rispetto a quelli percepiti nella propria Amministrazione di appartenenza anche di alcune centinaia di euro all’anno, in spregio all’evocata (nel contratto) “normativa Madia” ed al principio generale che non è possibile, per un dipendente
pubblico, rinunciare al trattamento economico più favorevole.

Durante l’incontro con la Direttrice abbiamo fatto ben presente i rischi (anche per la Dirigenza) della sottoscrizione di un tale contratto individuale di lavoro, da cui scaturiranno, inevitabilmente, contenziosi a non finire; relativamente ai trattamenti s tipendiali che sono risultati inferiori per molti colleghi rispetto a quelli percepiti nella propria Amministrazione di appartenenza, la Direttrice Frigenti ( alla quale nulla di tutto questo risultava: anzi, ci ha rappresentato con orgoglio la soddisfazione di più di un dipendente – quattro – che si ritroverà in busta paga qualche soldo in più: i dipendenti della scuola) ha assunto l’impegno di verificare già da oggi tutte le situazioni da cui risultano stipendi inferiori al previsto e di apportare le dovute rettifiche.

Nel frattempo la Confsal Unsa, che finalmente vede avvicinarsi sempre più l’obiettivo atteso da tutti , ossia l’immissione nei ruoli, rappresenta che qualsiasi azione necessaria per tutelare e sanare situazioni contrattuali errate sono possibili anche dopo la sottoscrizione del contratto che – finalmente – darà stabilità a tanti colleghi che dopo anni di “limbo professionale” vedranno stabilizzata la propria posizione lavorativa.

Noi continueremo a vigilare, anche grazie al vostro aiuto, e a tenervi informati." conclude la nota della Confsal UNSA Esteri.(14/07/2017-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07