Direttore responsabile Maria Ferrante − domenica 20 agosto 2017 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

PENSIONATI ITALIANI ALL'ESTERO - AUDIZIONE PRES. INPS BOERI - SEN. MICHELONI (PRES.CQIE) : " ITALIANI ALL'ESTERO COMUNITA' CON SITUAZIONI NON OMOGENEE: VIVERE IN EUROPA O IN SUD AMERICA NON E' LO STESSO"

(2017-08-02)

  Il presidente dell'INPS, Tito Boeri, è stato audito dal Comitato per le Questioni degli italiani all'Estero, presieduto dal Sen. Claudio Micheloni, che ha illustrato, con una sintetica ma efficace introduzione, il variegato quanto complesso contesto delle comunità italiane all'estero.
Il parlamentare si è  soffermato, in particolare, proprio  sulla non omogeneità delle situazioni afferenti al mondo dell'emigrazione italiana, da quella più tradizionale alla cosiddetta  fuga dei cervelli, dall'emigrazione di chi non riesce a trovare un lavoro che gli permetta di vivere a chi va all'estero per guadagnare di più. In buona sostanza, ha stigmatizzato Micheloni, si tratta di situazioni molto più complesse di ciò che si ritiene. E molti di coloro che da tempo vivono all'estero finiscono per rinvenire in alcuni interventi una sorta di 'punizione' , nonostante la loro storia di persone che hanno dato un concreto e sostanziale contributo all'Italia del dopoguerra.  Tanto che il senatore del PD ha affermato come una buona parte del "miracolo italiano" sia da attribuire proprio alle rimesse inviate dagli emigrati italiani.

Comprensibile, dunque, il risentimento provato dalle nostre comunità all'estero quando si sentono penalizzate per gli errori commesi da altri. A sostegno di questo sentimento il Sen. Micheloni ha ricordato alcuni degli elementi che vengono identificati come tali: la  tassazione sul patrimonio immobiliare, il trattamento omogeneo sulle pensioni nonostante la varietà delle situazioni, perchè - ha stigmatizzato  Micheloni - un conto è vivere in Europa ed  un altro in Sud America.  Un elemento, d'altro canto, ha ricordato il parlamentare,  di cui anche l'Istituto di Previdenza ha preso atto nel "caso Venezuela", laddove grazie alla collaborazione con il dr. Ponticelli ("una delle persone più conosciute e rispettate per il suo lavoro all'estero " ) si è riusciti a modificare il tasso di cambio delle pensioni italiane in convenzione internazionale con questo Paese del  Sud America"  ha affermato  il Presidente del CQIE, sottolineando come si tratti di ambiti nettamente diversi. 

Il presidente del Comitato per le Questioni degli Italiani all'Estero, ha infine, concluso riconducendo alla propria esperienza " per una vita nell'attivita' politica ho sentito parlare di oggetti e soggetti ed i migranti sono considerati, in genere oggetti dalla politica, sia  dalla destra che dalla sinistra. Personalmente mi batto perche' siano trattati come soggetti politici"

A chiusura dell'incontro il Presidente del CQIE, Claudio Micheloni, considerando l'importanza degli argomenti trattati ed i loro riflessi sulla vita dei connazionali all'estero ha annunciato al Presidente Boeri l'invio di una serie di domande alle quali possa dare ampie risposte.
Infine, Micheloni ha fatto presente che "se la missione dell'INPS non è certo quella di alleggerire le  casse di Paesi come la  Svizzera o la Germania, tuttavia, c'è da tener presente il valore che 14.ma  puo' rappresentare  un importante contributo alle pensioni di molti connazionali all'estero.
Inoltre, a chiusura dell'incontro, il Presidente del CQIE ha fatto notare che se le pensioni degli italiani all'estero ammmontano ad un miliardo di euro, il valore delle pensioni degli ex emigrati rientrati da solo 5 Paesi - perlomeno di quelli rientrati negli ultimi 8 anni - ammontano ad oltre 5 miliardi e mezzo di euro. Se po si aggiungono anche quelli delle casse private si arriva ad un complesso di oltre 8 - 10 miliardi di Euro".
In buona sostanza, un apporto da tenere nel dovuto conto" ha fatto presente il senatore  Micheloni, chiudendo con uno scherzoso commento  "comunque abbiamo appurato che il Presidente dell'INPS non ce l'ha con gli italiani all'estero"  (02/08/2017-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07