Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoledì 19 settembre 2018 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

ECONOMIA E FINANZA - EUROPA: SCREENING INVESTIMENTI ESTERI SETTORI STRATEGICI PAESI UE . AL VIA NEGOZIATO CONSIGLIO EUROPEO /EUROPARLAMENTO PROPOSTA DI REGOLAMENTO

(2018-06-14)

Il Consiglio Europeo avvierà negoziati con l'Europarlamento sulla proposta di regolamento sullo screening degli investimenti. Hanno chiesto alla presidenza di avviare negoziati con il Parlamento europeo al più presto possibile.

Il regolamento proposto istituisce un quadro a livello europeo per l'analisi di investimenti provenienti da paesi terzi in settori strategici e crea un meccanismo di cooperazione tra gli Stati membri e con la Commissione per quanto riguarda gli investimenti che possono influire la sicurezza e l'ordine pubblico.

"Gli investimenti diretti esteri sono una fonte importante di innovazione, la crescita e l'occupazione. Mantenere l'Unione europea aperta agli investimenti è fondamentale, ma abbiamo anche bisogno di avere gli strumenti giusti per proteggere le nostre tecnologie chiave da minacce strategiche e garantire che i nostri interessi essenziali non siano pregiudicate " ha detto Emil Karanikolas, il ministro bulgaro per il commercio.

Attualmente, meno della metà degli Stati membri dell'UE hanno una legislazione che permette loro di rivedere SFD. La proposta presentata dalla Commissione nel settembre 2017 mira a rafforzare la cooperazione, attraverso la definizione di una serie di informazioni da scambiare e l'introduzione di determinati limiti di tempo. Avere un quadro a livello UE per lo screening dagli Stati membri aumenterà la certezza del diritto e la trasparenza e affronterà in modo più efficace il potenziale impatto transfrontaliero dei flussi di investimenti in materia di sicurezza e l'ordine pubblico.

L'Unione europea è la destinazione numero uno SFD ed è un mercato molto aperto. Tuttavia, negli ultimi anni c'è stato un aumento degli investimenti relativi ai beni critici che nell'UE non sono il risultato di normali forze di mercato. Ad esempio, imprese di proprietà statale o imprese private con stretti legami governativi stanno comprando le imprese dell'UE che utilizzano tecnologie all'avanguardia e a duplice uso (come l'intelligenza artificiale, la robotica e le nanotecnologie) o beni infrastrutturali strategiche che potrebbero avere un potenziale impatto sulla dell'UE la sicurezza o l'ordine pubblico.

La proposta di screening degli investimenti è stata identificata come una priorità legislativa dalle tre istituzioni. Il Consiglio europeo del marzo 2018 ha inoltre invitato il Consiglio e il Parlamento europeo a fare progressi in questo ambito.(14/06/2018-itl/itnet)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07