Direttore responsabile Maria Ferrante − sabato 17 novembre 2018 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

FINANZA - ITALIA/EUROPA - L'ITALIA ALLA UE VERSA 12 MILIARDI DI EURO (2017) NE RICEVE CIRCA 10= DISAVANZO 2,8 CHE POTREBBE ESSERE INFERIORE SE FONDI MEGLIO GESTITI.

(2018-10-04)

  Dibattito sempre acceso fra i due Vice Premier di Maio e Salvini e l'Unione Europea, quando non con alcuni rappresentanti degli Stati membri. Tanto da arrivare a dichiarare - come ha fatto Di Maio alla fine di agosto "Noi siamo pronti a tagliare i fondi che diamo all’Unione europea" ed ancora  Vogliono 20 miliardi dei cittadini italiani? Dimostrino di meritarseli" come contropartita ad una concreta risposta sul problema dell'immigrazione in Italia "un problema che non possiamo più affrontare da soli. I confini dell’Italia sono i confini dell’Europa”.

Dichiarazioni che hanno "bucato" l'attenzione degli euroscettici e di non pochi italiani, pentastellati e non.
Ma, quali sarebbero i risvolti se ciò dovesse mai avvenire ?  Enormi. Brexit docet. Inoltre, facciamo un po' di conti : 

l'Italia versa mensilmente per 12 mesi all'Unione un totale di 12 miliardi l'anno. Ne riceve all'incirca 10. avendo così un disavanzo di 2,8 miliardi . In realtà il disavanzo sarebbe minore se l'Italia riuscisse a gestire i fondi che le vengono assegnati. Ma l'Italia - a differenza di altri Paesi della UE - complici norme e regolamenti interni, non riesce ancora a farcela.

Oltre al fatto - e di non poco conto - che nei confronti dell'Italia sarebbe aperta una procedura d'infrazione davanti alla Corte di Giustzia europea qualora si verificassero dei ritardi o, addirittura, si ponesse un veto al bilancio.  E, nel caso di bilancio pluriennale, l'Italia verrebbe esclusa dai negoziati per la ripartizione  dei vari fondi - diretti (https://ec.europa.eu/info/funding-tenders_en), fra cui Horizon 2020, Cosme, Life, Erasmus+, Creative Europ: Fondi che richiedono partenariati transnazionali offrendo così ulteriori opportunita' - ed indiretti  piu' che necessari allo sviluppo della nostra economia, vere e proprie opportunità per aziende, startup, università, enti, e associazioni e dal 2017 anche per i liberi professionisti.(04/10/2018- ITL/ITNET)


Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07