Direttore responsabile Maria Ferrante − mercoledì 19 dicembre 2018 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

LAVORO - DISABILITA' - 4 MILIONI E 360.000 DISABILI: SOLO IL 18% LAVORA. AL VIA "I SOGNI NON HANNO HANDICAP" CAMPAGNA DI PROMOZIONE SOCIALE A SOSTEGNO

(2018-11-21)

  “I sogni non hanno handicap” è lo slogan ufficiale dell’iniziativa nata dal supporto di due Onlus: Fish, federazione italiana per il superamento dell’handicap al fine di promuovere l’inserimento delle persone disabili nel mondo del lavoro, AS.IT.O.I., Associazione Italiana Osteogenesi Imperfetta e la collaborazione con McCann Worldgroup Italia, network creativo tra i più famosi al mondo, Jobmetoo, agenzia per il lavoro verticale sulle persone con disabilità e The Family, casa di produzione milanese.

Quello del lavoro delle persone con disabilità è sicuramente un tema molto delicato considerando che, secondo l’Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle regioni italiane, si stima che nel nostro Paese ci siano circa 4 milioni e 360 mila persone che hanno una disabilità (7,2% della popolazione).

Il Censis prevede un aumento costante fino a raggiungere 6,7 milioni di persone con disabilità nel 2040 (10,7%). Secondo le ultime stime, oltre 775.000 mila di loro sono registrati nelle liste di collocamento: solo il 18% dei disabili è occupato rispetto al 58,7% del resto della popolazione. In Europa e, più in generale nel mondo, la situazione non è molto diversa. Le leggi, come in Italia la 68/99, non sempre riescono a garantire effettiva inclusione nonostante le novità introdotte dal D. Lgs. 151/15 che, tra le altre modifiche, ha incentivato la chiamata nominativa proprio per rendere più consapevole il processo di selezione del candidato con disabilità.

Alessandro Sabini, Chief Creative Officer McCann Worldgroup Italia commenta: “Oggi più che mai la disabilità si sta trasformando: tecnologia e servizi stanno via via riducendo il divario tra persone abili e disabili mettendo queste ultime nella possibilità di esprimere tutto il loro potenziale nel mondo del lavoro. Ma è ancora quello culturale il gap da colmare e con questa campagna vogliamo dimostrare che a qualunque sogno deve essere data la possibilità di trasformarsi in realtà”.

Vincenzo Falabella, Presidente della FISH Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap spiega: “É necessario passare dal diritto teorico all’inclusione reale affinché il diritto al lavoro delle persone con disabilità e il collocamento mirato, profilati dalla legge 68/99 e dal Decreto Legislativo 151/15, si trasformino in una tangibile concretezza. I dati drammatici sull’occupazione delle persone con disabilità, che hanno condotto la Corte di Giustizia UE nel 2013 a bocciare il nostro Paese, continuano a raccontare di una disarmante carenza di politiche e servizi per l’inclusione lavorativa che non permette alle persone con disabilità di essere protagoniste della propria vita”.

“Da tempo la richiesta delle persone con Osteogenesi Imperfetta, una malattia genetica che rende le ossa fragili e comporta disabilità motorie anche gravi, non è più solo quella di essere sostenuti nella ricerca di cure e terapie adeguate ai problemi che questa patologia comporta – spiega Leonardo Panzeri, Presidente di As.It.O.I. Onlus, Associazione Italiana Osteogenesi Imperfetta – ma è anche, in maniera crescente, una rivendicazione della propria autonomia in ogni aspetto della vita. Per questo la nostra associazione non poteva che essere vicino a questo progetto, per dare un incoraggiamento alle persone che sono affette da Osteogenesi Imperfetta, e creare i presupposti perché sia sempre più possibile realizzare progetti di vita indipendente per persone che hanno talento e voglia di fare.

“In linea con quanto definito dalla Convenzione ONU sui Diritti delle persone con disabilità, il nuovo paradigma non mette più al centro la disabilità della persona ma la relazione che si instaura tra questa e il suo ambiente: è infatti in questo campo che si gioca la maggior o minore partecipazione alla vita sociale e produttiva della persona disabile” ha dichiarato Daniele Regolo fondatore di Jobmetoo, l’agenzia nata con l’idea di allargare le possibilità di lavoro dei disabili, in Italia – “La persona disabile che lavora non deve più essere una notizia. Se esistessero reali condizioni di parità e non discriminazione tra le persone, quale che sia la loro condizione, leggi che obbligano ad assumere disabili sarebbero superflue”.

“Per noi è stato un onore collaborare con Jobmetoo, McCann e tutti gli altri su un progetto che affronta una tematica così importante come il lavoro per i disabili. Abbiamo avuto la possibilità di conoscere e lavorare con persone straordinarie per capacità e forza di volontà” ha dichiarato Lorenzo Ulivieri, socio fondatore e presidente di The Family.
---------------------------------------------

McCann Worldgroup Italia, parte del gruppo Interpublic (NYSE, IPG), è un'azienda leader nel settore dei servizi di marketing globale che comprende McCann (pubblicità), MRM/McCann (marketing digitale/gestione dei rapporti), Momentum Worldwide (organizzazione eventi) e CRAFT (adattamento globale e produzione).

Jobmetoo è un’agenzia per il lavoro focalizzata sul recruiting delle persone con disabilità. Il team è composto da professionisti direttamente interessati dalla disabilità: disabili, persone con disabilità in famiglia e persone non disabili. Un team moderno, senza barriere, con un grande progetto: sfruttare le potenzialità del recruiting online per modernizzare la ricerca di lavoro dei disabili.

FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), costituita nel 1994, è un’organizzazione ombrello cui aderiscono alcune tra le più rappresentative associazioni impegnate, a livello nazionale e locale, in politiche mirate all’inclusione sociale delle persone con differenti disabilità. I principi della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità costituiscono un manifesto ideale per la Federazione e per la rete associativa che vi si riconosce e che individua nella FISH la propria voce unitaria nei confronti delle principali istituzioni del Paese.
   
AS.IT.O.I. Onlus è nata a Padova nel 1984, fondata da una mamma, Marcella Zingales, determinata a trovare specialisti in grado di dare risposte e assistenza a sua figlia Fabrizia affetta da Osteogenesi Imperfetta. Nei primi anni ’90, AS.IT.O.I. è stata una delle associazioni fondatrici di OIFE, la Federazione Europea che, ancora oggi, rappresenta tutti i pazienti e la comunità scientifica che a loro si dedica in tutta Europa, promuovendo scambi e confronti a livello europeo e mondiale. Fin dalla sua fondazione, la missione di AS.IT.O.I. è apparsa duplice: riunire e far incontrare famiglie e persone interessate a vario titolo dai problemi legati a questa malattia e, soprattutto, sensibilizzare i medici, gli specialisti, e, in generale, la ricerca scientifica intorno all’osteogenesi imperfetta, incoraggiando le attività di ricerca, la sperimentazione di nuove terapie e il progresso medico.

The Family è una casa di produzione di spot pubblicitari, branded content, film, documentari, con sede a Milano che rappresenta un gruppo di acclamati registi italiani e stranieri. The Family opera in tutto il mondo. (21/11/2018-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07