Direttore responsabile Maria Ferrante − martedì 21 maggio 2019 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

ITALIANI ALL'ESTERO - EURO MEDITERRANEO - EMPOWERING GIOVANI E DONNE SULL'IMPRENDITORIALITA' NELLA REGIONE EUROMEDITERRANEA

(2019-02-28)

  Ad una società di moda e tessile libico è stato assegnato il  Premio Mediterraneo per la giovane imprenditoria locale  2019 lo scorso 26 febbraio.

Il premio è stato consegnato alla sessione plenaria della Assemblea regionale e locale euromediterranea (ARLEM) tenutosi nella città spagnola di Siviglia, dove 100 leader locali e regionali sono riuniti per discutere come promuovere l'imprenditoria giovanile, l'autonomia delle donne, migliorare la governance, rafforzare la cooperazione da città a città e gestire la migrazione.

Il premio è stato dato a Zimni Jdeed , un'azienda di moda e tessile con sede a Tripoli, che è ri-modellare abiti tradizionali con grande successo. Il giovane imprenditore Najway Altahir Mohammed Shukri e suo fratello Ali ha lanciato la società tre anni fa. Ora impiegano sei sarte, offrendo un ambiente di lavoro dignitoso per le donne. La prima edizione del premio ARLEM ha ricevuto 24 domande provenienti da nove paesi.

Lodando il vincitore, Karl-Heinz Lambertz, Presidente del Comitato delle regioni, ha detto: “C'è un desiderio in tutto il Mediterraneo di  rafforzare la cooperazione e sbloccare l'enorme potenziale della regione. Responsabilizzando tutti i giovani indipendentemente dal sesso, siamo in grado di suscitare l'imprenditorialità e creare nuovi posti di lavoro. Attraverso la cooperazione decentrata che stiamo approfondendo l'integrazione della regione, superare le sfide che trascendono i confini, come la migrazione e l'esclusione sociale, e realizzare lo sviluppo sostenibile ".

Lahcen Amrouch, sindaco di Argana in Marocco e rappresentante di co-presidente del ARLEM Mohammed Boudra nel corso della riunione, ha sottolineato: “l'imprenditoria giovanile è una priorità per l'ARLEM. È per questo che abbiamo lanciato il Premio ARLEM per promuovere l'imprenditoria giovanile e dare visibilità a coloro che non sono scoraggiati dalle difficoltà di avviare una nuova impresa. Esortiamo i governi nazionali a semplificare la normativa aziendale, ridurre gli oneri amministrativi e fiscali, e creare incubatori di imprese e programmi di microcredito per promuovere l'imprenditoria giovanile. ”

Nasser Kamel, segretario generale dell'Unione per il Mediterraneo, ha dichiarato: “Il lavoro della euromediterranea locali e regionali è di straordinaria importanza. L'Assemblea rappresenta la gente della regione euro-mediterranea, più di 800 milioni di cittadini che hanno bisogno del nostro impegno e l'impegno per la promozione del dialogo e della cooperazione. Come la dimensione territoriale dell'Unione per il Mediterraneo, l'ARLEM deve contribuire alla definizione delle priorità e migliorando la visibilità del lavoro e delle attività che intraprendiamo, portando il partenariato euro-mediterraneo più vicino agli interessi e alle aspettative dei cittadini. "

La delegazione di 100 partecipanti provenienti da 19 paesi membri ha visitato La Cartuja a Siviglia, il sito 1992 Esposizione Universale ora riconvertita in un parco commerciale e centro di incubatore che riunisce 450 aziende e 17.000 dipendenti. Il sindaco di Siviglia, Juan Espadas (ES / PSE), ha dichiarato: “Il consiglio comunale ha distribuito nuove competenze per combattere la disoccupazione, concentrandosi sulla formazione dei giovani e migliorare la loro occupabilità. Siviglia ha un grande capitale umano. L'imprenditorialità è nel DNA della nostra città. Ecco perché sono particolarmente soddisfatto che la prima cerimonia del premio ARLEM ai giovani imprenditori sta avvenendo nella nostra città.”

Durante l'incontro ARLEM, una relazione su ' imprenditoria giovanile nel Mediterraneo' è stato adottato che prevede il rafforzamento dei programmi che supportano l'imprenditoria giovanile, come MedUP !, Med4jobs e prossima società , al fine di promuovere lo sviluppo economico sulla sponda meridionale del Mediterraneo. L'Unione europea, dice il rapporto, dovrebbe avviare programmi per dare ai giovani imprenditori provenienti dal Nord Africa e del Medio Oriente l'opportunità di ricevere una formazione da imprenditori con esperienza in uno dei 28 Stati membri dell'UE.

Relatore Olgierd Geblewicz (PL / PPE), presidente della Regione Westpomerania, ha detto: “Abbiamo bisogno di facilitare l'imprenditorialità giovanile per rivitalizzare le comunità locali, di creare nuovi posti di lavoro, stimolare la crescita economica e migliorare il benessere sociale. Chiediamo l'Unione europea, le Nazioni Unite ei governi nazionali in tutta la regione euro-mediterranea per creare programmi professionali e sviluppare programmi di microcredito per i giovani imprenditori. Gli enti locali e regionali dovrebbero essere pienamente coinvolti nelle politiche del mercato del lavoro e dell'occupazione in quanto sono nella posizione migliore per attuare programmi che si adattano alle esigenze delle loro comunità. ” (28/02/2019-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07