Direttore responsabile Maria Ferrante − giovedì 14 novembre 2019 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

SINDACATI TALIANI NEL MONDO - EUROPA - CES: AL GOVERNO SPAGNOLO : SACRIFICARE LA SALUTE DEI LAVORATORI SULL'ALTARE DELLA COMPETITIVITA' E' INACCETTABILE"

(2019-10-22)

Il governo spagnolo si propone di ridurre la protezione dei lavoratori dalle sostanze cancerogene con il pretesto del recepimento della direttiva europea riveduta (2004/37 / CE) sugli agenti cancerogeni o mutageni durante il lavoro, e rafforzare la competitività delle imprese.

Le sostanze che provocano il cancro, per il quale il governo tecnico spagnolo propone di aumentare i limiti di esposizione, sono silice cristallina, acrilamide e bromoethylene. La Confederazione europea dei sindacati (CES) invita il governo spagnolo a ritirare le sue proposte.

"Sacrificare la salute dei lavoratori sull'altare della competitività è inaccettabile”, ha detto il vice segretario generale della CES Per Hilmersson. “È impensabile che per sovvenzionare le aziende, si consenta loro di aumentare  l'esposizione dei lavoratori  alle sostanze cancerogene, e passare i costi sanitari  alle famiglie e la società.”

Le “Direttive UE in materia di salute e sicurezza sul lavoro definiscono solo gli standard minimi. Gli Stati membri dovrebbero mantenere o avere livelli più elevati di protezione per i lavoratori, non riducendo gli standard al minimo UE.”

Per la silice cristallina, il valore limite di esposizione spagnolo è di 0,05 mg / mc. Lo schema di decreto di recepimento della direttiva europea prevede il doppio di esposizione (0,1 mg / m³). La  letteratura scientifica afferma che c'è un tasso di mortalità significativo in questa fase, ad esempio, la  silicosi o il cancro ai polmoni. Per l'acrilamide, che provoca il cancro al pancreas, il governo spagnolo intende triplicare il livello di esposizione massimo. Per la bromoethylene, che provoca il cancro al fegato, il governo avrebbe permesso il raddoppio del livello di esposizione (22/10/2019 -ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07