Direttore responsabile Maria Ferrante − giovedì 12 dicembre 2019 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

FORMAZIONE ITALIANA ALL'ESTERO - SINDACATI SCUOLA ESTERO - APERTO CONFRONTO SINDACATI/ MAECI-MIUR SU CONTRATTO INTEGRATIVO DOCENTI E ATA SCUOLA E CORSI ALL'ESTERO

(2019-11-21)

  Sempre piu' all'attenzione, non solo dei docenti e degli operatori ATA all'estero, ma anche delle famiglie italiane ...e non solo italiane i cui figli frequentano le scuole italiane all'estero, le travagliate vicende della nostra scuola all'estero, i cui corsi sono sottoposti, anche all'estero, all'alea dell'evoluzione (od involuzione, secondo taluni) tecnico amministrativa e legislativa che ogni nuovo Governo italiano  porta con sè.

Di seguito le ultime battute sulla decisa posizione dei sindacati Scuola Estero perchè si facciano rientrare nell'alveo della contrattazione collettiva di settore i  contratti integrativi, laddove erano, invece, definiti, attraverso intese.

Ma lasciamo alla Federazione dei lavoratori della conoscenza della CGIL la parola per riassumere le ultime vicende:

ll 4 novembre 2019 i sindacati Scuola Estero hanno incontrato alla Farnesina i rappresentanti del MAECI e del MIUR è stato discusso il "miglioramento dell'Offerta Formativa" indirizzata alle scuole italiane all'estero e alle attività per la promozione della lingua italiana nel mondo 2019/2020.

richiesta per una completa applicazione del contratto nelle sedi dove ci sono Dirigente Scolastico, RSU e Collegio dei Docenti affinché si possano stipulare contratti integrativi che siano espressione della piena autonomia dell’attività progettuale dei collegi docenti e del tavolo contrattuale superando tutti i limiti posti dall’amministrazione..nelle sedi dove ci sono Dirigente Scolastico, RSU e Collegio dei Docenti affinché si possano stipulare contratti integrativi che siano espressione della piena autonomia dell’attività progettuale dei collegi docenti e del tavolo contrattuale.

In particolare, la FLC CGIL ha posto la necessità che si definisca un vero e proprio contratto integrativo e non più un’intesa come negli anni precedenti, perché i criteri di definizione del salario accessorio e la loro attribuzione alle scuole ed ai corsi sono, secondo quanto previsto dal CCNL, materia di contrattazione e non di confronto.

Richiesta accettata dall'Amministrazione,  favorevole alla stipula di un contratto integrativo, riservandosi di stilare una prima bozza  di proposta di contratto nell'ambito del quale sarebbero state accolte le osservazioni dei sindacati.

In tavolo di lavoro veniva così aggiornato al 20 novembre

Nell'occasione, inoltre, la FLC CGIL ha ribadito la necessità che il  (Miglioramento dell'Offerta Formativa) venga destinato sia alle scuole che ai corsi superando ogni vincolo di destinazione nell’ottica di valorizzare la piena autonomia dei collegi docenti e delle RSU per la definizione delle attività progettuali da realizzare con quei fondi.
In tal senso è stato richiesto che vengano definite,  attraverso lo strumento del contratto, modalità più chiare e condivise sull’utilizzo del Fondo d’Istituto da allargare a tutti gli istituti contrattuali già applicati in Italia.

Infine,  la Federazione Lavoratori della Conoscenza della CGIL ha ribadito che il prossimo rinnovo contrattuale debba tenere conto degli esiti disastrosi nei quali si trova il personale della scuola italiana all'estero alla luce del il fallimento della procedura di selezione definita dal D.lgs 64/2017. *** Con ciò risultando doveroso  riportare la materia nelle competenze del Contratto Nazionale di Lavoro del Settore Scuola.
----------------------------------------------------------------------------------

Nel frattempo, il MIUR provvedeva il 15 novembre scorso al varo del  Decreto di approvazione e pubblicazione graduatorie distinte - DOCENTI e ATA  per area linguistica, per tipologia di istituzione e per codice funzione (VEDI: https://www.miur.gov.it/web/guest/procedura-selettiva-personale-scuola-all-estero/graduatorie1

-----------------------------------------------------------------------------------

A seguire nell'incontro del 20 novembre fra Amministrazione (MAECI e MIUR) e organizzazioni sindacali è stata discussa una prima bozza di MOF 2019/2020 da destinare alle scuole italiane all’estero.

Rispondendo alla sollecitazione del 4 novembre della FLC CGIL,  l’Amministrazione ha presentato un testo di contratto che ha sottoposto alle osservazioni delle organizzazioni sindacali.

Nel corso della discussione, la FLC CGIL ha presentato proposte sostanziali di modifiche e miglioramento del testo, funzionali ad una maggiore autonomia nella progettualità delle Istituzioni scolastiche all’estero:

1 - destinazione di tutti i fondi alle Istituzioni in base al numero di personale presente nelle singole sedi, secondo dei parametri analoghi all’assegnazione del MOF delle scuole metropolitane;
2 - autonomia dei Collegi docenti e della contrattazione nella definizione dei progetti, secondo criteri che rientrano a pieno titolo nel contratto e non sono più semplice oggetto di confronto.

L’Amministrazione, che si è espressa favorevolmente rispetto alle richieste presentate dalla FLC CGIL, si è riservata un approfondimento sulle  proposte del sindacato ed ha riconvocato il tavolo sindacale per lunedì 25 novembre 2019, con l’impegno di presentare un testo di CCNI aggiornato." conclude il sindacato
---------------------------------------------------------------------------------------------------
***
Enorme  ritardo nell’espletamento delle procedure di selezione e destinazione del personale all’estero. Per cui alla data del 4 novembre la situazione si presentava decisamente critica soprattutto per il personale docente spiegava il responsabile Gianni Carlini: se per gli ATA hanno già raggiunto la sede di servizio 4 (2 assistenti amministrativi e 2 DSGA) su 5 e se per i dirigenti sono attesi a giorni in servizio 9 DS su 12, nessun docente ha ancora preso servizio nelle sedi estere di destinazione. (21/11/2019 -ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07