Direttore responsabile Maria Ferrante − giovedì 12 dicembre 2019 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

LAVORO - SCUOLA ITALIANA ALL'ESTERO - SINDACATI FLC CGIL, UIL SCUOLA, SNALS CONFSAL, GILDA UNAMS SOTTOSCRIVONO BOZZA CONTRATTO NAZIONALE INTEGRATIVO PER IL MOF 2019-2020

(2019-11-26)

    I rappresentanti del MAECI  Roberto Novella  e del MIUR Francesca Busceti ed i  rappresentanti dei Sindacati  Flc Cgil (Carlini e De Conca), Uil Scuola Rua (Luongo), Snals Confsal (Magotti e Natali), Gilda Unams (Quintiliani) e Cisl (Varengo) hanno firmato nel corso dell'incontro del 25 novembre (vedi pregresso: http://www.italiannetwork.it/news.aspx?ln=it&id=60124) bozza del  Contratto Collettivo Nazionale Integrativo in relazione ai progetti relativi ail Miglioramento dell'Offerta Formativa (Mof) 2019/20, ai sensi e per gli effetti dell'art. 104 del Contratto Nazionale Scuola 2016/2019.

L’Ipotesi di CCNI definisce i criteri per la  distribuzione delle risorse da destinare al finanziamento delle iniziative di Miglioramento dell’Offerta Formativa, approvate dai rispettivi Collegi dei Docenti.

Per l’anno scolastico 2019/2020, dall’importo complessivo disponibile, pari a euro 964.841,00 -lordo Stato- sono detratti gli importi corrispondenti sino ad un massimo di n. 60 funzioni strumentali, ognuna delle quali di importo lordo Stato pari a 1.924,32 (euro 1.549,37 lordo dipendente), per un totale lordo Stato di euro 115.459,05, da distribuire a tutte le sedi in cui opera un collegio dei docenti. Le risorse non utilizzate saranno comunicate ai Ministeri competenti al fine della loro riassegnazione ai sensi del comma 3 dell'art.104 del CCNL SCUOLA 2006/2009.

I progetti, oltre ad essere coerenti con il PTOF, devono tener presente le esigenze formative e, nel caso affrontino tematiche sensibili in relazione al Paese, devono essere condivisi con l'Ambasciata e l'Ufficio Consolare di riferimento, nonché con l'Ufficio V della DGSP.

Le Istituzioni Scolastiche all'estero adotteranno i criteri indicati nel testo nella definizione dei progetti relativi all’'integrazione degli alunni diversamente abili e all'inclusione degli alunni con bisogni educativi speciali, nella programmazione delle attività  aggiuntive e nella progettazione  delle iniziative di formazione ed aggiornamento funzionali alle attività.

L’Ufficio V della Direzione Generale  per la Promozione del Sistema Paese trasmetterà alle Sedi un messaggio contenente le indicazioni in merito agli adempimenti di competenza dei Dirigenti Scolastici, dei DSGA e dei Collegi dei Docenti.

Il testo dell’Ipotesi è correlato dalla tabella A indicante la ripartizione delle risorse alle sedi.(26/11/2019-ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07