Direttore responsabile Maria Ferrante − giovedì 23 gennaio 2020 o consulta la mappa del sito
italialavorotv.it

Sponsor

IMPRESE ITALIANE NEL MONDO - INNOVAZIONE - MIN.INNOVAZIONE PISANO ADERISCE "MANIFESTO INNOVATORI - ANGI" : SISTEMA UNIVERSITARIO UNICO E INTERNAZIONALE, PROMOZIONE RETI DI CONOSCENZA

(2019-12-17)

ANGI – ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIOVANI INNOVATORI ha presentato oggi alla Camera dei Deputati, in occasione della consegna del Premio ANGI per l'innovazione , il MANIFESTO PER L’INNOVAZIONE |ANGI, a cui ha aderito il Ministro per l'Innovazione tecnologica e la digitalizzazione Paola Pisano.  La stessa esponente del Governo non ha mancato di citare - sempre stamane - le esperienze portate alla luce dall'Associazione Nazionale dei Giovani Innovatori (vedi: http://www.italiannetwork.it/news.aspx?id=60432) e le richieste avanzate dal Manifesto - nel corso della presentazione del Piano Nazionale per l'Italia digitale.

Di seguito il testo del Manifesto - che fa seguito, recependo le istanze, al Terzo Rapporto ANGI , presentato oggi alla Camera dal Presidente di ANGI, Gabriele Ferrieri

                                    MANIFESTO PER L’INNOVAZIONE |ANGI

- C’è la necessità di un sistema universitario europeo unico e internazionale, connesso e che valorizzi le
eccellenze nazionali e che promuova reti di conoscenza in maniera diffusa e accessibile a tutti. Avere una
formazione e competenze certificate in tutti Paesi UE rappresenta il primo passo concreto nell’unificazione
del percorso d’istruzione europeo e quindi anche delle sue future generazioni lavorative.

- Innovazione significa prima di tutto accessibilità e inclusione sociale: costruire un ecosistema in cui non
esistano categorie di persone ma solo categorie di servizi a portata di click, in cui mobilità e città intelligenti
siano l’humus culturale per lo sviluppo di una classe dirigente coesa, dinamica e connessa.

- I comuni rappresentano la connessione rapida di dialogo tra istituzioni e cittadino: il compito della
rivoluzione digitale è favorire la moltiplicazione dei servizi a basso costo, velocizzare i processi e alimentare
un nuovo modus operandi tra PA e società. C’è necessità di un portale unico europeo declinato per ogni
Paese UE che garantisca lo svolgimento di tutte le attività amministrative direttamente dall’utente.

- La necessità di una cabina di regia unica pubblica e privata diffusa in cui MISE, Ministero
dell’Innovazione, AGID, Fondo Nazionale Innovazione, Pubblica Amministrazione pongano le basi di una
grande rete della conoscenza digitale partecipata che possa stimolare e far conoscere quel valore capace di
creare contaminazioni e possa incidere sui grandi numeri. Una visione che non vede giganti, ma sintesi di
sviluppo e capacità delle nuove generazioni di lavoratori italiani.

- L’innovazione rappresenta il nuovo motore dell’economia mondiale: da Horizon a Digital Europe,
passando per InvestEU e Connecting Europe Facility. Dal 2021 il bilancio UE sosterrà la trasformazione
digitale in modo del tutto nuovo rispetto all'attuale programmazione.

- Una grande opportunità che in Italia deve saper stimolare, riconoscendo l’ingegno e la capacità delle
aziende già avviate e non: un modello d’impresa basato sull’internazionalizzazione e sul valore tecnologico
come testimonianza di un patrimonio condiviso.

- “Una Digital Italian Belt” quindi in cui identità e progresso siano il sale e il lievito di un percorso di
interesse pubblico, ma con vocazione e mobilità privata: una nuova stagione e scenari inediti che possano
favorire la rigenerazione urbana e del mercato interno, superando la stagnazione e rimodulando un
percorso che vada ad incidere sulle grandi sfide dei numeri, della sostenibilità e del lavoro. (17/12/2019  - ITL/ITNET)

Altri prodotti editoriali

Contatti

Contatti

Borsa italiana
Borsa italiana

© copyright 1996-2007 Italian Network
Edizioni Gesim SRL − Registrazione Tribunale di Roma n.87/96 − ItaliaLavoroTv iscrizione Tribunale di Roma n.147/07